menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Grandi Navi, Celentano sul Corriere "Funerali della bellezza del mondo"

Il "Molleggiato" si scatena dopo aver acquistato un'intera facciata: "13 colossi in acqua tra i canali? Le eterne esequie di quanto c'è di bello"

Pentole e mestoli per far sentire le proprie proteste fin sul ponte dei colossi del mare. Così gli organizzatori del Comitato No Grandi Navi – Laguna Bene Comune hanno deciso di organizzare la manifestazione pacifica di sabato. Gli ambientalisti allestiranno un gazebo alle Zattere, davanti all'ex Adriatica, e alle 16 si “saluterà” il primo colosso in partenza dalla Marittima. Sabato saranno una dozzina sui moli della città lagunare (numero però contestato da Vtp), e proprio questo numero record ha riacceso gli animi dei manifestanti. I No Grandi Navi avranno come sempre dalla loro parte Adriano Celentano, che ha acquistato una pagina intera del Corriere della Sera per gridare la propria contrarietà ai passaggi dei "bisonti del mare" in laguna. D'altronde venerdì sono previsti cinque arrivi e quattro partenze, oltre a quattro pernottamenti delle navi, sabato arriveranno sette navi, dieci partiranno e cinque si fermeranno, mentre domenica ne stazioneranno due, sei partiranno e quattro ne arriveranno.

ADRIANO CELENTANO CONTRO LE GRANDI NAVI

LE RICHIESTE – Oltre allo storico Comitato del No, a martellare Comune, Capitaneria, Arpav, Protezione civile e ministeri a Roma sono stati anche Ambiente Venezia- Medicina Democratica e la presidente regionale del Fai. I primi richiedono di monitorare gli impatti ambientali delle crociere, la seconda invece chiede di porre un freno a questo turismo di massa che “consuma la città” e “prende più di quello che da”. Come sottolinea il Gazzettino, poi, anche Italia Nostra ha preso la parola, ricordando a tutti di quando le petroliere sfilavano davanti a piazza San Marco, terrorizzando gli abitanti. Dalla storia, spiega sconsolata la presidente Lidia Fersuoch, non abbiamo imparato proprio nulla.

LA DENUNCIA DI BETTIN: "TROPPO VICINI ALLA RIVA"

DAL MOLLEGGIATO - Adriano Celentano ha comprato una intera pagina del Corriere della Serra di venerdì per schierarsi contro il passaggio delle grandi navi da crociera nelle acque della laguna di Venezia, una consuetudine che nell'arco di 24 ore, tra domani e domenica, dovrebbe concretizzarsi nel passaggio fra i palazzi veneziani di 13 navi: "Domani non sarà un bel giorno per il nostro Paese, anche se ci sarà il sole. Con l'ignobile sfilata delle 13 navi dentro la Laguna di Venezia si celebra l'Eterno Funerale delle bellezze del mondo". Queste le parole del musicista, sovrastate da una foto che lo ritrae pensoso, sulla pagina del Corriere.

LA RISPOSTA DEL SINDACO: VERSO MARGHERA

PARLA BETTIN – Da Ca' Farsetti, intanto, arriva la rassicurazione di Gianfranco Bettin: il Comune monitorerà l'impatto ambientale di questa “invasione” in laguna. “Sono molteplici i problemi e gli impatti correlati all’attività crocieristica – spiega l'assessore all'Ambiente in una nota - tra questi anche le emissioni in atmosfera ed il rumore, profili sui quali però non ci facciamo cogliere impreparati.?Il 7 settembre è stata installata a Santa Marta una centralina per il monitoraggio della qualità dell’aria, che rileverà per 40 giorni diversi parametri correlati alla combustione (polveri sottili, idrocarburi policiclici aromatici, SO2, NOX e CO ) e che consentirà – quindi - di registrare i dati giornalieri prima, durante e dopo questo particolare evento di concentrazione di navi.?A partire dalla campagna svolta a San Basilio alla fine dello scorso anno, questo è il terzo periodo di rilevazione prolungata che l’amministrazione ha commissionato ad Arpav per verificare gli effetti dell’attività portuale sulla qualità dell’aria; ad inizio estate infatti una stazione di monitoraggio è stata collocata in zona Sant'Elena, nei pressi del convento dei servi di Maria, in posizione suggerita dal comitato dei cittadini per verificare l’inquinamento prodotto dalle navi non solo in occasione dello stazionamento in marittima ma anche durante il transito dalle bocche di porto. A fine ottobre pertanto, completati i rilievi a Santa Marta, potremmo disporre di un set di dati davvero significativo, sia in termini di aree coperte che di stagionalità. Per quanto riguarda il rumore, erano già state programmate delle misure per la giornata di giovedì 19 in concomitanza con l’arrivo di una nave segnalata come particolarmente rumorosa; è stato chiesto ad Arpav – conclude l'assessore - di protrarre il monitoraggio per tutto il fine settimana ed oltre per verificare l’impatto della “invasione” di navi”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Blue Monday: oggi è il giorno più triste dell'anno, ecco perché

Attualità

Chiude la sezione Covid 4 all'ospedale di Jesolo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Blue Monday: oggi è il giorno più triste dell'anno, ecco perché

  • social

    Il gobbo di Rialto e la storia dell'ultimo bacio dei fustigati

  • Ristrutturare

    Bonus mobili 2021: come funziona e come ottenerlo

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento