menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cellulare alla guida, fenomeno in crescita. "Controlli specifici per arginare il problema"

La polizia locale di Mira, visto l'aumento dei conducenti fermati al volante col telefonino in mano o all'orecchio, ha predisposto delle misure preventive

Il cellulare alla guida continua ad essere una brutta e pericolosa abitudine degli automobilisti. La polizia locale di Mira, per contrastare questo fenomeno sempre più dilagante, ha quindi deciso di intensificare i controlli: solo ne 2015, gli agenti hanno sanzionato 55 persone pizzicate al telefono mentre si trovavano al volante, ma il dato che preoccupa è che nei primi 6 mesi del 2016 le statistiche parlano di 33 multe. Proporzionalmente in aumento, quindi, la tendenza.

Il fenomeno è allarmante, come confermato dai recenti dati nazionali che evidenziano un aumento degli incidenti stradali provocati proprio dall’utilizzo del telefonino, soprattutto nel periodo estivo e specie nella fascia d’età più giovane della popolazione. "La numerosità degli incidenti stradali provocati dall’utilizzo del telefonino è un dato sotto gli occhi di tutti - spiega il comandante della polizia locale di Mira, Mauro Rizzi - Dai rilievi fatti dopo gli incidenti questo si può spesso constatare dalla totale assenza di frenata precedente allo schianto. Abbiamo predisposto dei controlli specifici in tutte le principali vie di scorrimento del territorio comunale. Il fine è quello di far diminuire nelle nostre strade questa abitudine così pericolosa".

"Esprimiamo la massima preoccupazione per i numeri importanti che ci vengono segnalati dalla polizia locale - dice l’assessore alle Politiche Giovanili Orietta Vanin - L’uso del cellulare durante la guida è un’infrazione grave che mette a rischio la vita dello stesso guidatore e degli altri automobilisti. E’ necessaria quindi da parte di tutti la consapevolezza di questa pericolosità e la conoscenza delle regole del Codice della Strada. Ben vengano i controlli degli agenti, noi dal canto nostro continueremo l’attività di educazione stradale nelle scuole".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento