rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Cronaca

Torna la 100 chilometri per Gianca, la sfida a passo di nordic walking per scoprire se stessi

Saranno in tutto 20 i camminatori che prenderanno parte al tradizionale appuntamento pensato in onore di Gianca, diventato tetraplegico dopo un incidente in una partita di rugby

Dopo il successo degli anni precedenti, i soci di Kardines Asd cammineranno nuovamente per Gianca lungo la via Francigena. Giancarlo Volpato, diventato tetraplegico in seguito ad un incidente di gioco durante una partita di rugby, sarà idealmente a fianco e nel cuore dei 20 camminatori che hanno colto la sfida per un’esperienza motivazionale e di grande crescita personale: coprire la distanza di 100 chilometri in soli tre giorni a passo di nordic walking. Quando? Dal 22 al 24 aprile.

Distanza impegnativa

Una distanza impegnativa, considerando che molti di loro sono alla prima esperienza, ma ognuno secondo le proprie capacità fisiche personali, uscendo dagli schemi della pura prestazione, seguirà l’itinerario “lentamente” come un vero pellegrino, lungo alcune tappe della via Francigena e un tratto del Sentiero della Via Barlettaia in Toscana.

Lesioni spinali

Giancarlo, miranese, assieme ad un gruppo di amici ha fondato l’Associazione La Colonna che si occupa del problema delle lesioni spinali, raccogliendo il maggior numero di informazioni su questa patologia che pubblica costantemente nel sito www.lesionispinali.org. La Onlus ha l’obiettivo di finanziare la ricerca scientifica con le cellule staminali per la cura alle lesioni al midollo spinale e contribuisce con donazioni a migliorare la qualità di vita delle persone con lesioni al midollo spinale nel nostro territorio.

Cento chilometri

La lunghezza totale dell’itinerario è di circa 100 chilometri ed i 20 walkers di Kardines Asd lo percorreranno in 3 giorni con la tecnica di camminata di Nordic Walking. Per affrontare questa sfida, i partecipanti hanno sostenuto un adeguato allenamento con preparazione e consapevolezza dei propri mezzi. La Toscana accoglierà anche quest’anno i camminatori su un itinerario con due percorsi diversi ma uniti tra loro da riferimenti storico-iconografici: alcune tappe della Via Francigena Toscana mai attraversate nelle precedenti edizioni, e un tratto del Sentiero della Via Barlettaia. Il territorio sarà una continua scoperta di paesaggi suggestivi, scenari e panorami mozzafiato, in contatto
diretto con una natura incontaminata e la cultura del nostro Paese.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torna la 100 chilometri per Gianca, la sfida a passo di nordic walking per scoprire se stessi

VeneziaToday è in caricamento