Rapporti sessuali a pagamento con i clienti: centro massaggi sotto sequestro

Favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione: sono i reati attribuiti alla titolare, una cittadina cinese 35enne, sottoposta a misure cautelari

Un centro massaggi a Venezia messo sotto sequestro e una cittadina cinese, titolare dell'attività, sottoposta a misure cautelari. Questo il risultato dell'operazione della squadra mobile che, mercoledì, ha dato esecuzione a una ordinanza emessa dal gip del tribunale di Venezia, su richiesta della procura della Repubblica.

Sfruttamento di giovani

La donna, una 35enne, sarebbe responsabile di favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione nei confronti di proprie connazionali. Avrebbe gestito e organizzato una vera e propria casa di prostituzione sfruttando delle giovani, della sua stessa nazionalità, le quali praticavano rapporti sessuali con i clienti del centro dietro il pagamento di somme di denaro.

Le pratiche illegali

Nel corso dell’attività sono stati identificati e sentiti numerosi clienti i quali hanno confermato che le ragazze orientali che operavano all’interno del centro benessere, con la “scusa” del massaggio completo, effettuavano prestazioni sessuali di vario genere con relativo aggravio economico a seconda della tipologia di prestazione consumata. Il centro massaggi in parola è stato sottoposto a sequestro preventivo.

Potrebbe interessarti

  • Il Cibo del Risveglio: il convegno nazionale su come vivere fino a 120 anni

  • Consigli anti stress per il rientro dalle vacanze

  • Memoria olfattiva: cos'è e come viene sfruttata dal marketing

I più letti della settimana

  • Schianto auto-moto, due all'ospedale. Bloccato l'autista, guidava ubriaco

  • Un bambino salvato sulla spiaggia a Jesolo

  • Scivola e batte la testa, escursionista veneziano portato all'ospedale

  • Due bagnini indagati per l'annegamento a Jesolo

  • Festival Show fa tappa a Mestre con Lo Stato Sociale, Dolcenera, Fausto Leali e tanti altri

  • Schianto tra un'auto e una moto lungo la Romea: un ferito grave e traffico nel caos

Torna su
VeneziaToday è in caricamento