menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Violenze sessuali in casa, chiesti 6 anni di carcere per un sandonatese

La Procura di Venezia ha chiesto la condanna all'uomo che avrebbe perpetrato gli abusi tra il 2008 e il 2012 sulle due figlie, entrambe minorenni

Un orrore casalingo. Molestie, toccamenti, fino ai rapporti sessuali completi. Ora il presunto violentatore, un uomo di 50 anni residente nel Sandonatese, rischia sei anni di carcere per violenza sessuale ai danni delle due figlie, minorenni all'epoca dei fatti. E sarebbe coinvolto anche lo zio delle ragazze.

Come riporta il Gazzettino, la pena è stata chiesta in sede di udienza preliminare, mercoledì: ora il giudice ha rinviato la decisione al 19 gennaio. Oltre alla condanna proposta per il padre, ci sarà da decidere su quella chiesta per lo zio, un anno e otto mesi di reclusione: secondo il sostituto procuratore anche quest'ultimo si sarebbe reso colpevole di attenzioni a sfondo sessuale verso le ragazze, seppur di minor gravità.

L'inchiesta a carico di padre e zio era partita da una segnalazione dei servizi sociali, che avevano raccolto le rivelazioni delle due sorelle: una avrebbe ammesso di essere stata costretta ad avere rapporti completi, l'altra ha raccontato di molestie di tipo sessuale. L'avvocato difensore degli imputati ha cercato di dimostrare l'innocenza degli uomini: secondo la sua ricostruzione, la denuncia delle ragazze sarebbe nata come reazione ai comportamenti particolarmente severi del padre.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento