menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Mette la retromarcia e si schianta con forza contro l'auto dei carabinieri: arrestato

Protagonista un 22enne chioggiotto in gita a Monselice. Era stato trovato in possesso di armi abusive e invitato in caserma per accertamenti, si è adirato e ha reagito in modo scomposto

Arrestato per essersi ribellato ai carabinieri che lo avevano trovato in possesso di oggetti atti a offendere. È successo a Monselice (Padova) nella notte tra mercoledì e giovedì. Protagonista dell'episodio è E.B., 22enne originario di Chioggia, che si trovava in compagnia di un coetaneo della zona nel parcheggio di un centro commerciale. Gli uomini in divisa li hanno notati e hanno deciso di procedere con un controllo, trovando nell'auto del padovano un manganello telescopico e una fionda.

Retro improvvisa

A quel punto hanno chiesto ai due giovani di seguirli alla stazione carabinieri. Una volta risalto a bordo della sua Alfa 159, però, il chioggiotto ha perso la testa: si è messo a insultare gli uomini in divisa, ha innestato la retromarcia e con una manovra improvvisa ha accelerato andando a sbattere contro la "gazzella". Un urto di una certa violenza, tanto che il carabiniere che si trovava alla guida è stato costretto a ricorrere alle cure mediche per il colpo di frusta subìto.

Arresto

Il 22enne è quindi finito in manette per il reato di resistenza a pubblico ufficiale, mentre sia per lui che per l'amico è scattata anche la denuncia per porto abusivo di armi o oggetti atti ad offendere. Entrambi, su disposizione del Pm di turno, sono stati trattenuti nelle camere di sicurezza della caserma di Abano in attesa della direttissima di giovedì mattina.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bollo auto, prorogata ancora la scadenza del pagamento in Veneto

Attualità

Marea di borse in plastica invade la scala Contarini del Bovolo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento