menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Chirignago, 45enne disabile sviene mentre scende le scale e muore

La vittima, A.D., era ospite del centro Don Orione, in via Ghetto 1. Inutili i soccorsi del 118, l'uomo, oligofrenico, è stato colpito improvvisamente da arresto respiratorio

E' successo tutto all'improvviso. Alle 10 di questa mattina. A.D., 45enne ospite della struttura Don Orione in via Ghetto a Chirignago. è svenuto mentre si trovava sulle scale ed è ruzzolato a terra. Inutili i soccorsi degli operatori del Suem, che per mezz'ora hanno tentato di salvarlo. Verso le 10e30 non hanno potuto far altro che constatarne il decesso. Secondo i sanitari lo svenimento sarebbe avvenuto perché l'uomo  si sarebbe soffocato con il cibo. Il centro presta servizio a favore di persone con disabilità. "Lui era nella struttura da circa vent'anni - commenta affranto Don Nello, direttore della struttura - l'abbiamo visto svenire all'improvviso". Il 45enne era affetto da oligofrenia, vale a dire che non aveva la capacità di gestire i propri bisogni primari. Mangiando troppo in fretta per esempio, o mangiando in quantità esagerate. Avendo problemi anche a relazionarsi con gli altri.

 

Il centro aiuta ogni giorno un centinaio di persone, suddivise in quattro gruppi a seconda della gravità della loro sindrome. Sessanta vivono nella struttura, tra cu anche il 45enne deceduto stamattina, e 40 invece lo frequentano quotidianamente da "esterni". Il personale della struttura è composto da 65 dipendenti e tre religiosi, tra cui don Nellusco "Nello" Tombacco, direttore del Don Orione dal settembre 2008 e succeduto a don Oreste Maiolini, rimasto a sua volta in carica per sei anni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

I volontari si prendono cura del forte Tron

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento