menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Apre il Billa in Rio Marin, chiude dopo 66 anni l'alimentari "Zanon"

La storica attività veneziana dopo oltre mezzo secolo di vita non regge più il passo della concorrenza: era stata tramandata per tre generazioni

La concorrenza del Billa è spietata, la crisi economica ha fatto il resto. Alza bandiera bianca l’alimentari Zanon di Rio Marin, si chiude dunque un altro pezzo si storia del commercio locale. Da questo weekend resterà abbassata per sempre la serranda di quel negozietto tanto caro ai veneziani. “Svendita totale” recita un grande cartello posizionato all’ingresso. La conferma della chiusura, come riporta Il Gazzettino, arriva direttamente dal titolare Michele, che ha ereditato l’attività da padre e nonno. Dopo 70 anni, dunque, si chiude una tradizione di famiglia che ha accompagnato tre generazioni di veneziani.

Negli ultimi tempi l’attività ha tenuto botta soprattutto grazie alla fedeltà dei clienti di quartiere, a cui spesso e volentieri veniva portata a casa la spesa come si faceva una volta. Ma i tempi sono cambiati, l’apertura del Billa a 40 metri ha fatto crollare gli affari e secondo il titolare chiudere è stata la scelta migliore. Quella inevitabile per non rimetterci eccessivamente.

Zanon aveva resistito all'apertura della Coop a San Giacomo e all'altro Billa dei Frari, ma ora non ce l’ha più fatta. Michele, il titolare 43enne, si trova senza lavoro con due figli a carico. Ha passato oltre vent’anni dietro al bancone servendo i clienti sempre con la stessa passione, adesso dovrà reinventarsi un mestiere.  Resta l’orgoglio per i tanti attestati di affetto e di stima ricevuti in questi giorni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento