Lavoro nero, una piaga continua: quattro ditte e tre cantieri edili chiusi

I carabinieri di Chioggia durante l'operazione "mattone sicuro" sorprendono sette attività situate tra Vigonovo, Fossò e Chioggia: contestate sanzioni per decine di migliaia di euro

E' stata chiamata operazione "mattone sicuro" e il suo scopo era di intensificare l’attività di verifica delle condizioni di sicurezza sui luoghi di lavoro: dal 25 al 29 giugno, i carabinieri della compagnia di Chioggia, in collaborazione con gli ispettori della Direzione provinciale del Lavoro di Venezia e dello Spisal di Dolo e Chioggia, hanno effettuato una serie di controlli su diciotto cantieri edili, disseminati sul territorio di propria competenza.

Ad essere coinvolti nel piano straordinario di controllo, predisposto in attuazione della convenzione tra il ministero del Lavoro e quello della Difesa, sono stati ben 40 militari dell’arma e 25 ispettori del Lavoro e dello Spisal. L'esito è stato tutt'altro che rassicurante: chiuse quattro ditte (3 a Vigonovo e Fossò, una a Chioggia) per l'impiego di manodopera in nero, con percentuale superiore al 20% della forza lavoro presente al momento del controllo, chiusi tre cantieri edili (due a Fossò e uno a Vigonovo), per mancanza dei requisiti minimi di sicurezza.

Ai tre cantieri chiusi cautelativamente, sono state, in particolare, riscontrate le seguenti violazioni in materia di sicurezza: impianto elettrico non a norma (art. 80 comma 1 dlgs 81/80); mancanza piano di sicurezza  (art. 96 comma 1 dlgs 81/80); mancata idoneità tecnico professionale delle ditte (art. 90 comma 9  dlgs 81/08); omesso controllo coordinatore del piano di sicurezza (art. 92 dlgs 81/08).

Nelle quattro ditte, invece, sono complessivamente otto i lavoratori individuati impiegati in forma irregolare.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A decine di migliaia di euro ammontano ora le violazioni amministrative contestate ai rappresentanti legali delle attività imprenditoriali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Zaia: «Vicenda di Jesolo inconcepibile, certe aggregazioni sono un danno sanitario»

  • Polemiche su tre consiglieri leghisti per la richiesta del bonus Inps da 600 euro

  • Chiusura del raccordo da Venezia verso la tangenziale di Mestre

  • Noale in lutto, è morto a 29 anni il consigliere comunale Damiano Caravello

  • Noto albergatore di Jesolo muore in un incidente stradale

  • Malore dopo un festino a base di alcol ed eroina: abbandonato in auto dagli amici

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento