menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Chiuso l'allevamento dove venne filmata l'uccisione dei visoni

Si tratta dell'allevamento di Fiesso d'Artico. Un video del 2015 documentava i metodi barbari di uccisioni degli animali. Ora le gabbie sono state liberate completamente

Le gabbie che contenevano circa 1000 visoni sono finalmente vuote. Ad annunciare la chiusura dell'allevamento di visoni a Fiesso d'Artico, già finito nell'occhio del ciclone nel 2015 per un video shock che documentava il momento dell'uccisione degli animali con il gas, è stata l'associazione Essere Animali.

Allevamento chiuso

Dopo il video, finito anche sul Tg 1, Essere Animali presentò una denuncia alla Procura della Repubblica di Venezia per il reato di maltrattamento di animali. Oltre all’uccisione dei visoni nelle camere a gas, un metodo di abbattimento comunque consentito dalla legge, le telecamere nascoste piazzate attorno al perimetro dell’allevamento filmarono un operatore mentre afferrava gli animali per la coda, strattonandoli vistosamente anche con un collare rigido a strozzo. Comportamenti brutali, confermati anche da diversi medici veterinari interpellati dall’organizzazione.

IL VIDEO SHOCK

«Declino di un settore»

«La chiusura dell’allevamento di visoni - spiegano dall'organizzazione - è simbolo del declino di un settore. Si tratta del quinto allevamento che cessa l’attività in pochi mesi, dopo la chiusura delle aziende di Fossoli (MO), Misano di Gera D’Adda (BG), Jolanda di Savoia (FE) e Scapoli (IS)».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Estate 2021, Ryanair annuncia 65 nuove rotte dal Veneto

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento