Bacaro chiuso 5 giorni per violazione delle norme anti-Covid

Sigilli della polizia locale al bacareto "Da Lele", a Venezia: in marzo erano stati segnalati assembramenti

Gli agenti della polizia locale sono arrivati ieri pomeriggio per porre i sigilli al bacareto Da Lele, ai Tolentini, celebre per i suoi paninetti e cicchetti. Al bacaro è stata contestata una violazione delle norme di sicurezza avvenuta poco prima della metà marzo, quando ai locali era ancora concesso di fare attività di somministrazione solo fino alle 18: secondo quanto accertato, infatti, i titolari non avevano provveduto a far rispettare le distanze interpersonali ai clienti, per cui si creavano assembramenti tra la porta d'ingresso e la fondamenta. Questo tipo di situazione era (ed è ancora) vietato perché, potenzialmente, rende più probabile il contagio tra le persone.

Al momento del controllo, verso l'ora di pranzo dell'11 marzo, la pattuglia aveva verificato l'infrazione ed elevato una multa di 200 euro al titolare. Dopodiché, in questi giorni, il prefetto ha disposto una chiusura temporanea del locale, per 5 giorni. «C'è stato effettivamente un problema di distanze non rispettate tra i clienti all'esterno», dice la proprietà, che nelle settimane successive, come tutti, si è adattata alle varie evoluzioni delle norme e delle restrizioni anti-Covid. Dopodiché, «a partire da fine aprile abbiamo iniziato a fare servizio da asporto, poi dal 18 maggio l'attività è ripresa normalmente. Nei giorni scorsi abbiamo fatto regolare richiesta di ampliare il plateatico e ora abbiamo tre botti fuori dal locale, invece che due». Bar e ristoranti, infatti, hanno avuto la possibilità di allargare gli spazi esterni a disposizione dei clienti, con modalità semplificate. "Lele" tornerà al lavoro da lunedì pomeriggio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nella prima metà di marzo, secondo la polizia locale, è stato riscontrato un numero piuttosto limitato di violazioni: nei vari controlli effettuati tra i bar e ristoranti di Venezia e isole, infatti, le pattuglie hanno fatto solo 3 o 4 multe. È la prefettura, poi, a emettere il provvedimento di sospensione temporanea dell'attività.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sorpresi a fare sesso in strada, multa di 20mila euro

  • Centri autorizzati assistenza fiscale (Caaf) e Caf: indirizzi delle sedi a Venezia

  • Picchia il compagno in palestra e lo minaccia di morte con un coltello, denunciata

  • Controlli più restrittivi su chi torna da fuori Europa: la nuova ordinanza regionale

  • Ratti e scarsa igiene: chiuso ristorante etnico di Dolo

  • Schianto tra due auto, morta un'anziana donna

Torna su
VeneziaToday è in caricamento