Mercoledì, 23 Giugno 2021
Cronaca

Chiuso sette giorni il bar del pestaggio di Jesolo

La decisione del questore sulla base delle indagini dei carabinieri. «Un provvedimento che prescinde da responsabilità diretta o indiretta»

Sette giorni di sospensione per il bar Comida di Jesolo, teatro lo scorso 2 luglio del violento pestaggio ai danni di un 38enne tunisino. Il provvedimento è stato notificato ieri pomeriggio al proprietario del locale nei pressi di piazza Milano dai carabinieri, su provvedimento emesso dal questore e in base alle indagini dei militari della compagnia di San Donà di Piave. Il decreto, come specificato dalle forze dell'ordine, «prescinde da qualsiasi valutazione in ordine alla responsabilità, diretta o indiretta, del gestore dell’esercizio pubblico rispetto ai fatti posti a base dello stesso bensì è finalizzato ad evitare il protrarsi di una situazione di pericolosità per l’ordine e la sicurezza pubblica».

Vittima ancora in prognosi riservata

Intanto la vittima rimane ricoverata all'ospedale dell'Angelo di Mestre in prognosi riservata e con un quadro clinico stabile ma preoccupante. L'uomo era stato picchiato a sangue, preso a calci e pugni da un gruppo di ragazzi anche quando era ormai svenuto a terra. Per salvargli la vita, i medici poche ore dopo l'episodio avevano sottoposto l'uomo ad un intervento chirurgico molto delicato.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiuso sette giorni il bar del pestaggio di Jesolo

VeneziaToday è in caricamento