Cronaca Marghera / Via Cesare Beccaria, 132

Prostituzione, sequestrato un centro massaggi a Marghera

Nei guai i due titolari, entrambi di origini cinesi. Le ragazze si prostituivano all'interno

Da tempo gli occhi della squadra mobile erano puntati sul centro massaggi «Zhang Yaqin - servizi di centri per il benessere fisico» di Marghera. Il sospetto degli investigatori era che all'interno le ragazze che ci lavoravano si prostituissero. Le indagini hanno dimostratto che i sospetti erano fondati e mercoledì è scattata la chiusura. 

Gli uomini della squadra mobile hanno eseguito un decreto di sequestro preventivo della struttura, che si trova in via Beccaria 132. I titolari, accusati di favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione, sono stati raggiunti da obbligo di dimora e di firma emessi dal gip del tribunale di Venezia. Si tratta di due cittadini cinesi: Z.Y., di 54 anni e G.Y., di 50. La coppia, secondo quanto accertato dagli investigatori a partire dalla scorsa primavera, sfruttava giovani connazionali che, previo compenso, fornivano prestazioni sessuali ai clienti all'interno del centro. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prostituzione, sequestrato un centro massaggi a Marghera

VeneziaToday è in caricamento