menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Controlli dei carabinieri in strada a Musile

Controlli dei carabinieri in strada a Musile

I carabinieri chiudono un centro massaggi a Musile

Era operativo nonostante il divieto del Dpcm del 3 novembre. Multato il proprietario

Un centro massaggi è stato chiuso a Musile di Piave nel corso dei controlli relativi al rispetto delle norme anti Covid imposte dal Dpcm del 3 novembre: i carabinieri del nucleo operativo e radiomobile di San Donà l'hanno visitato sabato, riscontrando che il negozio era aperto nonostante questo tipo di attività (centro benessere) sia tra quelli sospesi dal decreto governativo, assieme a palestre e piscine.

All’interno del centro, che si trova in via Salvo d’Acquisto, era presente una donna di nazionalità cinese di 42 anni, ufficialmente residente a Milano e domiciliata a Musile. Il titolare dell’esercizio, invece, è risultato essere un 58enne cinese di Carpi (Modena): i carabinieri gli hanno contestato una sanzione amministrativa per la violazione (tra 280 e 400 euro) e hanno disposto l’immediata chiusura dell’attività, dandone comunicazione alla prefettura. Ulteriori indagini saranno svolte sulla regolarità del rapporto di lavoro della donna trovata nell'esercizio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Blue Monday: oggi è il giorno più triste dell'anno, ecco perché

Ultime di Oggi
  • Incidenti stradali

    Grave incidente tra mezzi pesanti in A4: un morto

  • Attualità

    Chiude la sezione Covid 4 all'ospedale di Jesolo

  • Cronaca

    Morto anche il papà del falconiere, Gianni Busso

  • Cronaca

    Un grande parcheggio scambiatore nell'area X-site a Jesolo

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Blue Monday: oggi è il giorno più triste dell'anno, ecco perché

  • social

    Il gobbo di Rialto e la storia dell'ultimo bacio dei fustigati

  • Ristrutturare

    Bonus mobili 2021: come funziona e come ottenerlo

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento