menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Alcol a minorenni", il questore chiude per un mese il "Night&Day"

I carabinieri venerdì hanno notificato la sanzione al titolare, dopo che il 31 marzo in una festa privata giovanissimi sono finiti in ospedale

Stangata sul "Night&Day" di Noale. Dopo la rissa e dopo che soprattutto c'erano stati alcuni giovanissimi finiti all'ospedale per il troppo alcol. Una nottata di certo da dimenticare quella del 31 marzo scorso alla discoteca "Night&Day" di Noale, quando durante una festa privata alcuni minorenni si sono lasciati andare ad eccessi che hanno indotto i carabinieri a intervenire. Identificando i ragazzi presenti alla serata. Una ragazzina di 14 anni finì al limite del coma etilico, venendo trasportata all'ospedale di Mirano. Per poi essere dimessa un paio d'ore più tardi accompagnata dai genitori.

I militari dell'Arma hanno quindi ricostruito quanto accaduto durante quelle ore, quando tre giovanissimi del padovano se le diedero di santa ragione e vennero poi denunciati per rissa. Un rapporto è stato subito trasmesso al questore Vincenzo Roca, che ha deciso per la sospensione dell'attività della discoteca per trenta giorni. Per mancanza del rispetto delle regole in materia di somministrazione di bevande alcoliche ai minorenni.

Battenti chiusi fino al 3 maggio prossimo, dunque. Si tratta della sanzione massima prevista nel Testo Unico delle leggi di Pubblica Sicurezza. Il provvedimento è stato articolato sulla base della ricostruzione dei fatti dei carabinieri e sull'interessamento anche della divisione polizia amministrativa e sociale della questura. A far propendere le forze dell'ordine per una misura del genere anche una precedente chiusura della discoteca nel 2000. Il proprietario potrà comunque presentare ricorso alla Prefettura.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bollo auto, prorogata ancora la scadenza del pagamento in Veneto

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento