menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Rafforzare la sicurezza": l'ospedale di Chioggia chiude le porte durante la notte

Il provvedimento è stato preso mercoledì, ed è già entrato in vigore. Si aggiunge alla sorveglianza interna. L'Ulss 14 installerà anche delle telecamere a circuito chiuso

L'Ulss 14 chiude di notte le porte dell'ospedale di Chioggia, per garantire una maggiore sicurezza ai malati. Alla sorveglianza, che prevede già un vigilante che percorre ogni giorno, dalle 23 alle 4, l'intera area ospedaliera sia interna che esterna, si aggiunge da mercoledì anche la chiusura notturna di tutte le porte, che permettono di entrare nel nosocomio clodiense.

Si tratta di un'azione intrapresa dopo che la direzione dell'azienda ha ricevuto delle segnalazioni riguardanti la presenza di alcuni senzatetto all'interno dell'ospedale. A fianco di questa iniziativa, l'Ulss 14 si sta adoperando per adottare un sistema di videosorveglianza che interesserà tutto il perimetro esterno, collegato direttamente alla portineria. E si pensa anche ad un accesso più controllato nella sala di attesa del pronto soccorso: proprio giovedì notte, infatti, la sala d'attesa è diventata l'alternativa all'ospedale per un paio di vagabondi, che hanno creato qualche disagio agli utenti in sala, richiedendo l'intervento delle forze dell'ordine.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sciopero generale, Sgb incrocia le braccia per 24 ore nei trasporti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento