Cronaca San Donà di Piave

«Idoneità sportiva fondamentale per evitare tragedie come quella di Christian»

Il dottor Checchin, della medicina dello sport dell'Ulss 4, ribadisce l'importanza degli accertamenti medici nell'attività fisica. Sabato pomeriggio, a Passarella, è in programma il funerale del diciassettenne

La vicenda di Christian Bottan, morto a 17 anni mentre giocava a calcio, riporta l'attenzione sul tema dell'idoneità all'attività sportiva. Christian aveva una miocardiopatia, una malattia (solitamente genetica) che lo metteva a rischio in situazioni di sforzo, e per questo il servizio di Medicina dello sport gli aveva negato l'abilitazione a praticare l'attività. È stata quasi certamente questa condizione a essergli fatale domenica pomeriggio, quando il ragazzo stava giocando a pallone con gli amici in un oratorio di Passarella.

«L'abbiamo dichiarato non idoneo sia quando si era presentato per l'attività agonistica, circa tre anni fa, sia successivamente, quando ha chiesto la possibilità di fare attività non agonistica», spiega il dottor Giacomo Checchin, responsabile della Medicina dello sport dell'Ulss 4, che specifica: «L'atto di non idoneità coinvolge non solo i genitori ma anche la società, la Figc, l'azienda sanitaria e la commissione preposta in Regione. Christian Aveva una patologia al cuore che può essere soggetta ad una evoluzione e va tenuta sotto controllo periodicamente con ecografie e risonanze, perché può anche peggiorare».

«Questa tragedia - continua il dottor Checchin - deve mettere in evidenza la vitale importanza dell'idoneità e degli accertamenti medici, che sono fondamentali anche nei ragazzi in giovane età. Si tratta di casi piuttosto rari, ma l'obiettivo di queste procedure è proprio evitare le morti improvvise in campo: in quest'ambito l'Italia ha le percentuali più basse di tutta Europa, significa che lo screening del sistema sanitario serve e funziona». Un appello perché tutti, a partire dai giovani, facciano la massima attenzione alle indicazioni dei medici.

Il funerali di Christian si terranno sabato 31 luglio alle 15.30 nella chiesa parrocchiale di Passarella.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Idoneità sportiva fondamentale per evitare tragedie come quella di Christian»

VeneziaToday è in caricamento