menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il cartello alla porta del cimitero

Il cartello alla porta del cimitero

Frammento bellico al camposanto, chiuso il cimitero

Il sindaco di Spinea Martina Vesnaver ha confermato il provvedimento per la giornata di oggi, domenica 4 agosto, a scopo precauzionale visto il ritrovamento del reperto

Preoccupazione e curiosità all'arrivo in cimitero a Spinea questa mattina, domenica 4 agosto, specie dei cittadini che sono soliti recarsi al camposanto nelle festività per dare un saluto ai propri cari, e che magari partono da lontano per raggiungerlo. Il cancello è rimasto chiuso. Un cartello a indicare che «per motivi tecnici oggi non sarà possibile visitare il camposanto». Ma le richieste di maggiori informazioni su Facebook non si sono fatte attendere. Il ritrovamento di un frammento di ordigno bellico all'interno, poco dopo si è appreso, è il motivo dell'interdizione stabilita dalle autorità e dalle forze dell'ordine.

La conferma

La conferma ufficiale del sindaco, Martina Vesnaver, e dei carabinieri. «Le forze dell'ordine si stanno coordinando e adoperando per far rientrare l'allarme prima possibile. Sappiamo che i disagi sono importanti per la cittadinanza (c'è anche chi è venuto da molto lontano stamattina per visitare i propri cari) e ci dispiace molto. Restate in contatto con questa pagina e vi terremo aggiornati in tempo reale», si legge sulla pagina Facebook del primo cittadino.

Gli artificieri

«Il cimitero è stato chiuso per precauzione e sicurezza. Le verifiche sono state fatte stamattina. Si tratta di un residuo bellico, che domani mattina verrà preso in carico dagli artificieri. Il cartello è stato affisso da Veritas su foglio bianco data l'urgenza, al più presto verrà sostituito con carta intestata.
Non è una situazione di allarme, ma di precauzione per tutelare la cittadinanza».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bollo auto, prorogata ancora la scadenza del pagamento in Veneto

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento