Cronaca

Invece di stare a casa si dedica alla pesca sportiva a Venezia: denunciato

Continuano ad essere numerose le denunce dei carabinieri di Venezia a persone che non rispettano le misure di restrizione domiciliare da coronavirus

Persone a zonzo, spesso in comuni diversi da quello di residenza senza alcun motivo. Nonostante l'emergenza e le prescrizioni, continua ed esserci chi vìola le restrizioni imposte dal governo. È così che un cittadino è stato denunciato dai carabinieri di Venezia mentre stava praticando pesca sportiva in Riva degli Schiavoni nel tratto di banchina antistante il Presidio Militare, altri sono stati sorpresi alla Giudecca, nell'isola di Sant'Elena e in campo Santa Margherita senza saper fornire delle spiegazioni valide alle forze dell'ordine.

Cittadini denunciati

I militari di Mestre hanno denunciato cittadini nel loro territorio di competenza, tra Favaro, Marghera, Martellago, Mirano, Scorzè e Spinea. Tra quelli beccati fuori dal proprio domicilio, anche un cittadino straniero che avrebbe cercato di fornire false generalità agli uomini in divisa.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Invece di stare a casa si dedica alla pesca sportiva a Venezia: denunciato

VeneziaToday è in caricamento