Domenica, 16 Maggio 2021
Cronaca Campo San Bartolomio

Cittadini non distratti: una "passeggiata" mostrando le foto delle borseggiatrici

I residenti in prima linea contro i furti con destrezza in città si sono incontrati in campo San Bartolomio per attirare l'attenzione sulla piaga. Chiedendo anche norme più severe

Loro i borseggiatori (ma soprattutto le borseggiatrici) li conoscono per nome. Ma anche i manolesta in azione in città oramai capiscono quando li vedono che è meglio tenersi alla larga. Sono i "cittadini non distratti" che del senso civico e dell'attaccamento alla città hanno fatto una bandiera della propria attività. Per attirare l'attenzione sulla piaga dei furti con destrezza, sabato pomeriggio hanno organizzato una "camminata" (non una manifestazione come hanno sottolineato) per sensibilizzare turisti e residenti sulla presenza massiccia di ladruncoli che mettono nel loro mirino portafogli e borse dei passanti nelle zone più frequentate, come gli imbarcaderi della stazione ferroviaria o Rialto.

Durante l'iniziativa è stato chiesto un maggiore impegno da parte delle forze dell'ordine per bloccare i delinquenti (nella consapevolezza che servirebbero norme più severe per costituire un effettivo deterrente). L'appuntamento della "passeggiata" in campo San Bartolomio, dove gli aderenti nel primo pomeriggio di sabato si sono presentati con le foto oscurate di alcune tra le borseggiatrici più attive in città. Giovani, spesso dell'Est Europa, scaltre come pochi nel mettere a segno i furti. Un'iniziativa per mettere in guardia i visitatori e per difendere l'immagine di Venezia nel mondo. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cittadini non distratti: una "passeggiata" mostrando le foto delle borseggiatrici

VeneziaToday è in caricamento