Cronaca

Scorzè, esce di casa e trova una bottiglia molotov: problemi coi vicini?

Un residente di via ca' Bianca ha allertato la polizia dopo aver trovato un contenitore di birra con innesco acceso, di fronte al cancello d'ingresso, alla base forse le divergenze col vicinato

Una birra più artigianale di così non può di certo esserci. Un gusto sicuramente insolito e intenso per la Moretti recuperata ieri dalla polizia nel comune di Scorzè. Un gusto che non è proprio piaciuto a quel cittadino di via ca’ Bianca che ha trovato la bottiglia molotov, con innesco acceso, di fronte al cancello di casa.

Allertate, le forze dell’ordine sono subito giunte nel posto, accertando, quindi, la presenza, all’interno del contenitore, di un liquido apparentemente trasparente e probabilmente infiammabile, con una striscia di stoffa bianca infiammata nella parte superiore esterna. Dopo aver spento la fiamma, hanno sequestrato l’ordigno, per realizzare gli accertamenti del caso.

La pista che al momento pare più facilmente percorribile è quella che conduce ad alcuni vicini, con i quali, ha dichiarato il proprietario della casa, vi erano state delle divergenze, in seguito alla chiusura di una servitù di passaggio. L’uomo ha anche sottolineato il fato che, nel luogo del ritrovamento della bottiglia, vi era una sorta di recinto con una bombola di gas metano per uso domestico.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scorzè, esce di casa e trova una bottiglia molotov: problemi coi vicini?

VeneziaToday è in caricamento