Ricoverato per infezione espelle 3 ovuli di cocaina

Intervento della polizia di Stato venerdì all'ospedale Civile di Venezia per un cittadino nigeriano soccorso il 5 maggio scorso all'interno di un vagone del treno

Polizia di Stato a Venezia, archivio

Soccorso all'interno di un vagone del treno alla stazione ferroviaria Santa Lucia, martedì scorso 5 maggio, un cittadino nigeriano è stato ricoverato in rianimazione all'ospedale dei Santi Giovanni e Paolo per un'infezione batterica. Al Civile venerdì è arrivato il personale della polizia di Stato del commissariato di San Marco, dopo la segnalazione della direzione sanitaria ospedaliera. L'uomo ha espulso un ovulo di probabile sostanza stupefacente. Lo straniero aveva altresì comunicato di aver ingerito altri due ovuli: circostanza confermata da una Tac a cui è stato sottoposto.

L'arresto

Gli accertamenti della polizia hanno confermato che la sostanza contenuta nell’ovulo analizzata con narcotest eseguito al gabinetto di polizia Scientifica era proprio eroina del peso di circa 10 grammi. Nella mattina di sabato il cittadino ha espulso gli altri ovuli, per il peso totale di altri 21 grammi circa, poi è stato arrestato per spaccio. Ora è vigilato dalle forze dell'ordine nel reparto di rianimazione in attesa del suo trasferimento in carcere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente in auto nel pomeriggio: morto un 19enne di Mira, grave un suo coetaneo

  • Schianto tra un'auto e uno scooter, morto un 17enne

  • Zaia contro il Dpcm: «Posso spostarmi in una metropoli e non tra Comuni con meno di 5mila abitanti»

  • Oroscopo Paolo Fox oggi 2 dicembre 2020, le previsioni segno per segno

  • Addio a Mirco Giupponi, l'uomo dei record

  • Coronavirus, bollettino di oggi: i numeri in Veneto e provincia di Venezia

Torna su
VeneziaToday è in caricamento