rotate-mobile
Cronaca

Strani rumori tra i cassoni a Fusina, la Finanza sorprende 15 clandestini in un container

Afghani e pakistani, erano partiti dalla Grecia, sfidando le temperature gelide. I maggiorenni sono stati rimpatriati, mentre i minori assegnati a strutture d'accoglienza in provincia

Dalla Grecia con destinazione la laguna. Come riporta il Gazzettino, a scoprire 15 clandestini chiusi all'interno di un container al porto commerciale di Fusina è stata la guardia di finanza, di pattuglia in zona mercoledì scorso. Sono stati nella fattispecie gli strani rumori fra i cassoni a insospettire i baschi verdi, che dopo i controlli del caso hanno scoperto gli stranieri giunti a destinazione nel loro viaggio della speranza, dopo un tragitto reso anche più complicato dal freddo gelido degli ultimi giorni.

Quindici in tutto

Giovani tra i 16 e i 30 anni, quindici in tutto, per l'appunto. I militari hanno immediatamente lanciato la segnalazione al 113, per l'avvio delle procedure previste in caso di immigrazione clandestina. La polizia di frontiera, sul posto, ha identificato i clandestini, cittadini afghani e pakistani, a cui è stato anche offerto del cibo. Dopo le verifiche del caso, tutti i maggiorenni sono stati rispediti a Patrasso col primo traghetto in partenza, secondo quanto prevede la normativa vigente. Diversa la sorte per i clandestini minorenni, quattro in tutto, accompagnati in strutture d'accoglienza sparse nel territorio, alla pari di un richiedente asilo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Strani rumori tra i cassoni a Fusina, la Finanza sorprende 15 clandestini in un container

VeneziaToday è in caricamento