Blitz in un hotel di Jesolo, trovati clandestini: titolare denunciato

Sequestrata droga. Già tempo fa era stata sospesa la licenza. Richiesta di sequestro

I carabinieri hanno trovato droga nella camera di uno dei due stranieri

Al titolare in passato era già stata sospesa la licenza. Eppure, nelle ultime settimane i carabinieri hanno notato un continuo viavai di stranieri, per lo più irregolari, che alloggiavano nella struttura, diventata «un vero e proprio albergo abusivo», spiega una nota dell'Arma. Così, sabato mattina è scattato un blitz. I militari della compagnia di San Donà, insieme alla polizia locale di Jesolo, alle unità cinofile e agli uomini del Battaglione si sono presentati all'hotel «Nuovo Express» di via Gorizia, all'interno del quale hanno controllato due ospiti stranieri. 

Nella camera di uno dei due, i cani antidroga hanno scovato un involucro contenente circa 10 grammi di hashish. L'uomo, un 33enne tunisino, è stato segnalato alla prefettura e nei suoi confronti sono state attivate le pratiche per l'espulsione. L'altro straniero controllato invece, connazionale di 24 anni, aveva un documento d’identità francese risultato falso. Anche per lui, oltre al sequestro del documento e a una denuncia , sono state avviate le procedure per l’espulsione. 

Ma chi rischia di più è il proprietario della struttura. G.V., di 84 anni, denunciato per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina, avendo ospitato dei clandestini. Quest’ultimi infatti dichiarato di alloggiare da alcuni mesi in quella struttura dietro il corrispettivo di 25 euro al giorno. Versione confermata anche da un paio di faccendieri dell’hotel assunti con regolare contratto di lavoro. Sarà avanzata richiesta di sequestro dell’immobile ai fini della confisca. 

foto controlli-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ordigno a Marghera. Evacuazione di 3mila persone, niente treni e aerei: Venezia sarà isolata

  • Bollo auto, tutte le novità del 2020 dagli sconti alle nuove modalità di pagamento

  • Una donna si è data fuoco davanti al tribunale dei minori di Mestre

  • Appartamento dello spaccio "vista piazza": 30enne in manette a Marghera

  • Blue Monday: oggi è il giorno più triste dell'anno, ecco perché

  • Allarme coronavirus (poi rientrato) per un bambino cinese all'aeroporto di Venezia

Torna su
VeneziaToday è in caricamento