menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Un piano per salvare la scuola Collodi: "Prima e quarta nella stessa classe"

È la proposta emersa durante il consiglio d'istituto di martedì: a Tessera la prima classe rischia di non partire l'anno prossimo a causa dello scarso numero di iscrizioni

Una pluriclasse per salvare il primo anno della scuola Collodi di Tessera (e quindi, probabilmente, tutta la struttura): è la proposta della dirigente scolastica dell'istituto comprensivo Alpi, presentata martedì sera nel corso del consiglio d'istituto che si è tenuto alla Fucini. All'ordine del giorno, appunto, il piano formativo-educativo per gestire l'emergenza delle scarse iscrizioni alla classe prima della Collodi. Soltanto nove le richieste per il prossimo anno scolastico.

In sostanza il "piano di salvataggio" della dirigente Elisabetta Pustetto prevede di formare una classe composta da 9 ragazzi di prima e 11 ragazzi di quarta. Una possibilità che, naturalmente, non convince tutti: "Sono molto titubante - afferma il consigliere Michael Alterno - è una soluzione molto delicata, si rischia che i piccoli non riescano ad affrontare in modo adeguato e graduale il salto dalle scuola materna alle scuole elementari".

"Ho visto molti genitori preoccupati - continua Alterno - Speravo in una vera soluzione, anche perché nelle slide proiettate veniva riferito che se questa offerta non venisse accettata allora la classe prima non si farà. Siamo sempre stati disponibili per eventuali consigli, ritengo che insieme ai genitori ed all'amministrazione si potevano trovare sicuramente soluzioni idonee sia per il caso Collodi che per il problema delle due classi alla Mameli. Noi siamo dalla parte dei genitori e dei cittadini. Ho notato inoltre che in aula c'era un'altra consigliera, Deborah Onisto, la quale ha dimostrato che il caso è diventato ormai d'importanza per tutto il Comune"

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento