menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il parco di San Giuliano

Il parco di San Giuliano

Venezia tra le città più "green" d'Italia, parola di Legambiente

Il territorio lagunare si conferma per il terzo anno consecutivo il capoluogo con oltre 200mila abitanti con situazione ambientale migliore

Per il terzo anno consecutivo Venezia è la più “green” delle grandi città capoluogo italiane (con oltre 200mila abitanti) secondo la classifica annuale “Ecosistema urbano” pubblicata lunedì da “Il Sole 24 Ore” e stilata da Legambiente e Ambiente Italia.

“Non era mai accaduto che una città ottenesse il riconoscimento per due volte di seguito - commenta l'assessore all'Ambiente Gianfranco Bettin - Venezia ci riesce per la terza volta, a riprova di un impegno che continua, malgrado le durissime difficoltà che in questi anni colpiscono tutti i comuni soprattutto a causa delle politiche miopi dei governi nazionali, dei tagli che infliggono alla finanza locale e della logica perversa del Patto di stabilità”.

Venezia è anche quinta assoluta tra i 104 comuni capoluogo di provincia (i quattro che la precedono sono tutti comuni piccoli o medi, tra cui Trento e Bolzano a statuto speciale). I parametri considerati ai fini di questa valutazione sono: la disponibilità di verde, il contrasto all’inquinamento atmosferico, la dispersione idrica, la riduzione dei rifiuti prodotti e l’aumento della raccolta differenziata, lo sviluppo del trasporto pubblico e la mobilità alternativa.

In quasi tutti i parametri Venezia si conferma leader o comunque ai primi posti, malgrado alcune evidenti sproporzioni di partenza: ad esempio, la vastità del territorio comunale e la sua conformazione (che se conferisce qualità ambientale grazie alla funzione rigenerante e “resiliente” della laguna, ne complica di molto la gestione complessiva e ne acuisce costi e oneri di tutela, imparagonabili rispetto alle altre realtà urbane) e il peso che riveste la massa dei rifiuti prodotti dai turisti sul totale dei rifiuti generati dalle attività cittadine.

"La situazione generale dell’ecosistema del nostro paese è molto critica - conclude Bettin - Anche le città migliori, come la nostra, devono fare di più sotto il profilo ambientale e della sostenibilità. Non ci riposeremo su questi allori, lavoreremo ancora di più per coltivarne molti altri, com’è urgente e necessario fare”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Veneto ancora in zona arancione, Confcommercio: «Siamo sconcertati»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento