Cronaca San Marco / Piazza San Marco

Qualità della vita, tonfo di Venezia Perde 20 posizioni rispetto al 2012

Nella provincia si salva solo la categoria su "servizi e ambiente" (24esimi), ma per popolazione, tempo libero e criminalità è bocciatura

Un crollo così nei piani alti della classifica lo registrano solo Brescia e Rimini. Ma loro partivano da posizioni di "vantaggio" rispetto a Venezia. La periodica classifica sulla qualità della vita pubblicata da Il Sole 24 Ore castiga la provincia lagunare, che si attesta al 59esimo posto su 107 contendenti (ultima Napoli). Una performance molto negativa, visto che nel 2012 Venezia si trovava ben più in alto. In 39esima posizione. Facendo una brutta figura anche rispetto alle altre città della regione, che in alcuni casi eccellono: Padova migliora di 4 posizioni e sale al 36esimo posto, quando dodici mesi fa andava a braccetto con Venezia; Vicenza è 37esima e Treviso 26esima (ma perde molte posizioni). Belluno è irraggiungibile, visto che si attesta ai piedi del podio nazionale, mentre Rovigo è l'unica a fornire risultati peggiori rispetto alla nostra provincia. Verona registra un "tonfo" simile a Venezia, perdendo 18 posizioni. Nel Belpaese si trova 32esima posizione.

A tamponare in parte la situazione la categoria "servizi & ambiente", che vede Venezia attestarsi al 24esimo posto. La performance migliore tra i parametri presi in considerazione. Per il resto è tutta una realtà di "media classifica" quella fotografata dal quotidiano economico. "In fatto di ambiente ancora migliore la specifica “pagella ecologica” che vede Venezia al settimo posto complessivo su 107 province e al primo posto tra le grandi città - commenta l'assessore comunale competente Gianfranco Bettin - Il divario con i territori a statuto speciale in termini di risorse pesa qui più che altrove. Un gap da ricucire attraverso un’adeguata riformulazione di una Legge speciale ormai da anni quasi svuotata di significato".

Da noi si vive peggio che altrove. Soprattutto per il costo medio delle case (104esimi) e per il numero di scippi e rapine (100esimi su base nazionale). La categoria "tenore di vita", infatti, relega la provincia al 68esimo posto, mentre quella sull'ordine pubblico al 55esimo. Stessa performance in fatto di "Affari&Lavoro", in cui il numero di start up è positivo (33esima posizione), così come il numero di fallimenti (30esimi). A zavorrare il tutto, però, il numero di imprese registrate ogni mille abitanti (83esimi). Anche il "tempo libero" ci "castiga": 55esima posizione, con molto il numero di cinema ogni mille abitanti (102esima posizione). In fatto di densità, divorzi, rapporto giovani-anziani la provincia di Venezia si posiziona al 63esimo posto.

Al primo posto della graduatoria Trento, seguita da Bolzano e Bologna. Gli ultimi cinque posti sono occupati da Caserta, Taranto, Reggio Calabria, Palermo e Napoli.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Qualità della vita, tonfo di Venezia Perde 20 posizioni rispetto al 2012

VeneziaToday è in caricamento