Centrale di spaccio in casa a Jesolo, pusher trovato con un etto di cocaina e arrestato

Sequestro in un'abitazione sul litorale da parte dei carabinieri nel corso dei controlli attuati nel fine settimana. Un'altra persona denunciata per possesso abusivo di armi a Musile

Un 30enne arrestato dopo essere stato osservato a lungo dai carabinieri, che alla fine lo hanno incastrato trovandolo con una notevole quantità di droga. È successo sabato, protagonista un cittadino albanese domiciliato a Jesolo Lido, pregiudicato. I militari del nucleo e operativo della compagnia di San Donà lo stavano tenendo d'occhio perché era ritenuto responsabile di un’attività di spaccio che andava avanti da diverso tempo sul litorale: svariati appostamenti avevano accertato un viavai sospetto dall'abitazione del giovane, nella zona di via Altinate, tanto che si è deciso per una perquisizione domiciliare.

Spaccio in casa

Così sono saltate fuori le sorprese: il 30enne è stato trovato in possesso di vari involucri di cocaina, per un totale di circa 100 grammi di peso, oltre ad un bilancino di precisione e a tre cellulari che serviranno agli inquirenti per ricostruire la sua rete di spaccio. Il tutto è stato posto sotto sequestro. Inevitabile l'arresto per il pusher, che nella serata di sabato è stato accompagnato al carcere di Venezia, a disposizione del giudice.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Armi abusive

Altre verifiche sono state svolte in tutta l'area del Veneto orientale. A Musile, nel corso di una perquisizione domiciliare, un 63enne del luogo, pregiudicato, è stato trovato in possesso di un fucile da caccia ed alcune cartucce e proiettili di vario calibro mai denunciate, quindi è stato denunciato per il reato di possesso abusivo di armi. Il fucile costituirebbe parte di un'eredità, ora sono in corso indagini per capirne il suo utilizzo. Segnalati alla prefettura due minorenni di Ceggia rispettivamente in possesso di una dose di marijuana e cocaina. Sempre a Musile, solo nella giornata di domenica, sono state sequestrate quattro auto perché trovate in strada prive di copertura assicurativa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • In arrivo forti rovesci e grandinate

  • Un etto di cocaina e 15 mila euro in contanti: 4 arresti

  • Dagli scavi in A4 è emersa un’imponente struttura di epoca romana

  • Pericoloso inseguimento in laguna, giovane sperona la volante: 25enne arrestato

  • Trova il padre senza vita in casa

  • Scomparso da tre giorni, trovato nel canale senza vita

Torna su
VeneziaToday è in caricamento