Sabato, 31 Luglio 2021
Cronaca

Ancora un arresto sulla tratta della cocaina: corriere fermato con 22 chili

Un 41enne è stato intercettato dai finanzieri all'uscita del casello di Meolo-Roncade. Nascondeva la droga in un doppio fondo dell'auto

In un solo giorno due operazioni antidroga con il sequestro di grossi quantitativi di cocaina, con molti punti in comune ma in due contesti diversi: i trafficanti arrestati martedì dalla polizia si scambiavano la merce nei parcheggi dei supermercati tra Piove e Chioggia, mentre quello intercettato nelle stesse ore dai finanzieri di Venezia era appena uscito dall'autostrada A4, al casello di Meolo-Roncade. In arresto è finito un 41enne di nazionalità francese e origine magrebina che stava trasportando 22 chili di cocaina in una Audi Q5.

L’auto è stata fermata per un controllo da una pattuglia del Nucleo di polizia economico finanziaria con l’ausilio dei colleghi del pronto impiego. A insospettirli è stato il nervosismo dell'uomo, indispettito perché le verifiche sulla banca dati andavano per le lunghe. I militari, infatti, erano stati allertati perché il nominativo risultava censito per possibili collegamenti con ambienti dell’estremismo islamico.

Così hanno accompagnato l'uomo negli uffici di Venezia e perquisito il veicolo con l'aiuto dei cani antidroga. Hanno dovuto smontare in parte la macchina, trovando due doppi fondi ricavati nel pianale il cui meccanismo di apertura era azionato da un telecomando conservato nell’abitacolo. All'interno dei vani occulti c'erano 20 panetti di cocaina, sostanza che probabilmente era destinata al "mercato estivo" sul litorale veneto. Il corriere è stato arrestato per traffico di droga e portato in carcere.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ancora un arresto sulla tratta della cocaina: corriere fermato con 22 chili

VeneziaToday è in caricamento