Furti di abbigliamento, profumi e cosmetici: scoperto un commesso infedele

È un veneziano che lavorava all'outlet Coin di Mogliano

È stato denunciato venerdì, per furto aggravato, un veneziano incensurato di 50 anni. L'uomo, impiegato come commesso all’outlet Coin di Zerman, frazione di Mogliano (Treviso), era stato scoperto all’uscita dal posto di lavoro con alcuni capi d’abbigliamento appena rubati, per un valore di circa 200 euro. A quel punto i carabinieri della stazione locale hanno perquisito la sua abitazione, trovando numerosi scatoloni riempiti di altri capi d’abbigliamento, oltre che di profumi e cosmetici, tutta merce sottratta nei giorni precedenti. Il valore totale della refurtiva è stato stimato sui 10mila euro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un ragazzo di 25 anni si è sparato e ucciso in una palestra di Marghera

  • L'auto finisce fuori strada: morto 22enne di Noventa di Piave, due feriti gravi

  • "Duri i banchi": origine e significato di questo modo di dire tutto veneziano

  • Blitz della polizia al centro sociale Rivolta di Marghera

  • Il Mose evita l'acqua alta a Venezia. Venerdì previsti altri 130 centimetri

  • Nicolò, «atleta e professionista in campo e nella vita». Il ricordo degli amici

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento