Venerdì, 14 Maggio 2021
Cronaca

Coldiretti: "Stop agli inganni. I prodotti vegani non sono formaggi o latticini"

L'associazione dei coltivatori veneziana: "E' positivo che la Corte di Giustizia europea faccia chiarezza e tuteli le aziende zootecniche con produzione lattiero casearia"

Foto: Facebook Coldiretti Venezia

E' positiva la reazione di Coldiretti Venezia sul pronunciamento della Corte di Giustizia europea, "E' giusto - dice il direttore dell'associazione dei coltivatori, Giovanni Pasquali - che vi sia più chiarezza per i consumatori e che non si utilizzi la parola 'latte' per per bevande vegetali, come quello la soia, che hanno raggiunto in Italia un valore al consumo di 198 milioni di euro con un incremento del 7,4% nell’ultimo anno. I prodotti puramente vegetali non possono essere commercializzati con denominazioni, come 'latte', 'crema di latte' o 'panna', 'burro', 'formaggio' e 'yogurt', che il diritto dell'Unione riserva ai prodotti di origine animale".

Un aspetto, spiega Pasquali, "che sicuramente aiuta a salvaguardare le nostre aziende zootecniche con produzione lattiero casearia, nel veneziano oltre duecento, che sono impegnate su più fronti per garantire i requisiti di qualità e rispetto delle stringenti norme igienico sanitarie.”

"Le fake news - spiega Coldiretti - diffuse in rete secondo le quali il latte sarebbe dannoso perché è un alimento destinato all’accrescimento, sono nocive per le aziende. In realtà il latte di mucca, capra o pecora rientra da migliaia di anni nella dieta umana, al punto che il genoma si è modificato per consentire anche in età adulta la produzione dell’enzima deputato a scindere il lattosio, lo zucchero del latte. Il filone di pensiero che ritiene opportuno bandire i latticini dall’alimentazione poggia sul China Study, un’indagine epidemiologica svolta a partire dal 1983 in Cina, i cui risultati sono stati ritenuti inattendibili dalla comunità scientifica e dall’Airc, l’Associazione italiana per la ricerca sul cancro".

"Si tratta di un tassello in più verso una sempre maggiore chiarezza - commenta il presidente di Coldiretti Venezia, Iacopo Giraldo - se i consumi di latte e derivati diminuiscono a causa di allarmismi e fake news è nostro compito difendere la nostra produzione agricola, condividendo questo percorso di trasparenza con i consumatori per loro diretto interesse”.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coldiretti: "Stop agli inganni. I prodotti vegani non sono formaggi o latticini"

VeneziaToday è in caricamento