Collegamento ferroviario all'aeroporto, forze politiche: «No» al cappio. L'interrogazione

Scaramuzza chiede al ministro De Micheli di convocare Rfi e bloccare il progetto. Martini porta le criticità in Consiglio comunale

Cappio

Le risposte che Rfi (Rete Ferroviaria Italiana) ha dato alla Commissione Via regionale, in fase di valutazione di impatto ambientale dell'innesto a cappio sulla linea ferroviaria Venezia-Trieste, per Gabriele Scaramuzza di Articolo Uno Veneto e Paola Vincenzi, consigliera Verde e Progressista a Favaro Veneto, «non sono convincenti. Il ministro dei Trasporti, Paola De Micheli, convochi Rfi e imponga il blocco e la completa riprogettazione del collegamento ferroviario con l’aeroporto Marco Polo di Venezia».

L'interrogazione in Consiglio

Per Articolo Uno e Verde Progressista Rfi: «si ostina a non tenere in considerazione il quadro radicalmente nuovo del trasporto aereo dopo il lockdown provocato dalla pandemia, tanto che lo stesso gestore aeroportuale ha dovuto rimodulare il piano degli investimenti. Va quindi presa una pausa immediata, come pure va istruito un dibattito pubblico che coinvolga il territorio». Per il consigliere di Tutta la Città insieme, Giovanni Andrea Martini, «occorre portare il cappio di Tessera in Consiglio comunale». In queste ore il progetto è sottoposto al vaglio del comitato Via (valutazione impatto ambientale) regionale, e «incide - scrive Martini - su tutto l'assetto della mobilità multimodale di breve e lunga distanza che insiste sul quadrante di Tessera, l’ultimo polmone territoriale aperto del Comune». Il consigliere annuncia il deposito di un'interrogazione al sindaco per questo. Le criticità, per il gruppo, riguardano i costi, 500 milioni di euro, l'inquinamento, gli scavi, l'equilibrio delle falde investite dall’opera, i tempi di realizzazione. «Questa scelta porta al raddoppio del costo dell’opera: da 250 milioni di euro a 500 - scrive Martini - Deludenti le reazioni istituzionali sin qui registrate, orientate in termini di indennizzo e ristoro monetario ai danneggiati. Verrà chiesto al Consiglio un sussulto di dignità politica e istituzionale, chiedendo l’arresto della procedura».

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Venezia usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Veneto resta giallo? Zaia: «Dipendiamo da Rt, ma non abbiamo demeriti per cambiare zona»

  • Natale con congiunti ma senza abbracci: le regole per cenone e veglione di Capodanno

  • 60enne si allontana da casa e scompare, trovato senza vita

  • Domani si decide sul colore del Veneto, Zaia: «Pressione su ospedali, ma tutto sotto controllo»

  • Coronavirus, il prossimo mese il Veneto potrebbe essere area a rischio elevato

  • Perché Venezia era piena di gatti?

Torna su
VeneziaToday è in caricamento