"Colorificio San Marco combatte il degrado a Venezia insieme alle scuole"

Domani l’evento finale del progetto che ha visto oltre 500 ragazzi mettersi in gioco per ripulire la città da scritte e graffiti indecorosi.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di VeneziaToday

Riceviamo e pubblichiamo

"Rimuovere scritte e graffiti da palazzi e muretti, per restituire dignità e decoro alla città più ammirata al mondo ma troppo spesso maltrattata da vandali sconsiderati. In questo difficile ma virtuoso compito si sono cimentati in questi mesi oltre 500 ragazzi delle scuole di Venezia, impegnati nella seconda edizione di "Indecorosamente", il progetto didattico contro il degrado e l'incuria promosso dall' associazione di promozione sociale Garanzia Civica. L'evento finale del progetto, che quest'anno è stato dedicato appunto alla pulizia, avrà luogo domani 10 maggio alle ore 10.00 presso l'hotel Hilton Molino Stucky e sarà occasione per riunire tutti gli Istituti che hanno partecipato all'iniziativa, dandosi da fare per liberare la città dal degrado, collaborando in modo attivo per raccogliere mozziconi di sigarette, togliere gli adesivi dal suolo, segnalare masegni sconnessi, estirpare le erbacce e ripulire i muri dai graffiti. Il progetto ha coinvolto 14 distretti scolastici e ha visto impegnato in prima linea Colorificio San Marco, azienda leader in Italia nella produzione di sistemi vernicianti per l'edilizia, che ha fornito agli studenti cappellini e abiti adeguati, mettendo a disposizione i propri prodotti Isograff e Graffiti Remover per ripristinare i muri veneziani e proteggerli da futuri atti vandalici. Graffiti Remover è un prodotto in gel formulato per rimuovere gli imbrattamenti di smalto e vernice, mente Isograff è un prodotto idrosolubile che crea una barriera superficiale sacrificale per proteggere i supporti riducendo l'assorbimento d'acqua e dello sporco senza alterarne la traspirabilità, e facilitando l'asportazione di successive scritte mediante la pulizia con acqua calda. "Venezia rappresenta un patrimonio unico, ed è fondamentale educare le future generazioni a custodirne la bellezza. - spiega Pietro Geremia, vicepresidente Sales & Marketing Colorificio San Marco - Come azienda siamo molto legati al territorio ed è stato naturale per noi aderire a questo progetto mettendo a disposizione le nostre soluzioni per ripristinare e proteggere palazzi storici". L'azienda di Marcon è da sempre attenta alla conservazione di opere artistiche e architettoniche e ha supportato importanti restauri nel territorio quali, ad esempio, l'organo della basilica di Santa Maria della Salute a Venezia, la Scala Massari nel complesso degli Artigianelli, la Cappella Zen nella Basilica di San Marco, la chiesa della Madonna del Rosario a Marghera, il recupero delle Colonne Napoleoniche, dei Pennoni e delle Procuratie Vecchie di Piazza San Marco".

Torna su
VeneziaToday è in caricamento