rotate-mobile
Lunedì, 23 Maggio 2022
Cronaca Santa Maria di Sala

Santa Maria di Sala: "sfoga" il pollice verde su due piante di marijuana

Un 51enne del Salese è stato arrestato giovedì sera dai carabinieri per produzione e detenzione di stupefacenti. In casa aveva due arbusti rigogliosi e 280 grammi di marijuana in essiccamento

Un'attenzione certosina. Tanto che le due piante sequestrate a L.G., 51enne, secondo gli inquirenti, "erano quasi degli alberi", tanto erano rigogliose. L'uomo, residente a Santa Maria di Sala, ora però dovrà sfogare il proprio pollice verde su altri tipi di arbusti rispetto a quelli che producono la marijuana. I carabinieri, infatti, giovedì sera durante un blitz sentivano già in lontananza l'odore della "maria" (le piante erano una di due metri e novanta e l'altra di un metro e novanta). Una volta che le forze dell'ordine hanno suonato il campanello, per il 51enne è stato impossibile difendersi di fronte all'evidenza.

I militari hanno esteso i controlli anche al resto della casa. Specie in un piccolo magazzino indipendente dall'abitazione. Una volta entrati gli agenti hanno trovato il perfetto "laboratorio" per il coltivatore di marijuana: c'era la stagnola specchiata per accelerare la fotosintesi, c'erano le lampade apposite per la coltivazione "invernale" delle piante, c'erano fertilizzanti, trancini e attrezzatura varia. Requisiti anche 280 grammi di marijuana in fase di essicazione, per un peso di un chilo e mezzo. Non mancavano, naturalmente, i bilancini di precisione e lame di ogni genere, per il taglio e lo sminuzzamento delle foglie.

L'uomo è stato arrestato per produzione e detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio e condannato per direttissima a un anno di reclusione pena sospesa. Oltre al pagamento di 2mila euro di multa.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Santa Maria di Sala: "sfoga" il pollice verde su due piante di marijuana

VeneziaToday è in caricamento