menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Da oggi l'abbonamento dell'Imob lo si può pagare direttamente via internet

Presentata stamattina dall'assessore alla Mobilità Bergamo "CaricamImob", un'iniziativa che permette con uno smart reader (che dovrà acquistare l'utente) di caricare la tessera da casa

“Un altro passo avanti nell’utilizzo delle nuove tecnologie per migliorare la vita degli utenti, che eviteranno code e perdite di tempo, e dell’azienda, che avrà una diminuzione dei costi di esercizio.” L’assessore comunale alla Mobilità, Ugo Bergamo, ha presentato così “CaricamImob”, il nuovo sistema, messo a punto da Actv e Avm, che consente la ricarica degli abbonamenti e l’acquisto dei biglietti dell’azienda di trasporto pubblico veneziano online, direttamente dal proprio computer. Il nuovo servizio è stato illustrato stamattina, a villa Ceresa, con una conferenza stampa a cui hanno preso parte anche il presidente di Avm, Giovanni Seno, e, per Actv, il direttore Maurizio Castagna e il dirigente Roberto Cerutti.

Già da oggi, è stato spiegato, si possono rinnovare gli abbonamenti, entrando nell’apposita area del sito www.actv.it utilizzando la propria tessera Imob, che dovrà essere riconosciuta da un apposito lettore collegato al computer (uno “smart reader” acquistabile in internet o nei negozi di elettronica specializzati) e che fungerà da chiave d’accesso. Si potrà a questo punto effettuare l’operazione di acquisto, che si pagherà con la propria carta di credito. Da metà gennaio si potranno ricaricare, con le stesse modalità, anche i biglietti, con un risparmio di tempo significativo, se si pensa che attualmente le tessere Imob attive, che vengono ricaricate periodicamente negli uffici Actv o nelle tabaccherie, sono circa 400mila.

“Contiamo – ha sottolineato ancora Bergamo – di estendere al più presto gli acquisti online anche per gli altri servizi che sono incorporati nella tessera Imob, come ad esempio il bike-sharing, il people mover e il car-sharing, e per quelli che verranno aggiunti, quando sarà completamente realizzata la ‘carta unica’. Se il servizio di pagamento online prenderà piede non è inoltre escluso che metteremo in atto degli incentivi per favorire l’acquisto degli smart reader”.


Postazioni informatiche provviste di lettore, saranno intanto installate, a cura di Actv, in luoghi pubblici come biblioteche, Urp, Centri civici, e messe gratuitamente a disposizione degli utenti; inoltre duecento “smart reader” saranno distribuiti nei prossimi giorni ad altrettante aziende locali per i propri dipendenti.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Venezia usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sì al turismo, «strategico per la ripresa economica». Adesioni di cittadini e operatori

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento