Cronaca

Gli rubano vestiti dal banco del mercato, viene picchiato in piazza

Un 48enne di Musile mercoledì all'ospedale dopo l'inseguimento di quattro giovani che hanno usato le maniere forti con lui a Pordenone

Si era accorto che quei quattro giovani gli stavano rubando i vestiti da sotto il naso. I "suoi" vestiti. Almeno finché qualcuno non li avesse regolarmente pagati. Loro no. Quei quattro ragazzi volevano approfittare della confusione che contraddistingue il mercato settimanale di Pordenone e appropriarsene.

Il tentato furto mercoledì mattina in piazza XX Settembre, quando il titolare di un banchetto di capi d'abbigliamento, un 48enne di Musile di Piave, si è accorto che una donna aveva intenzioni poco chiare. Per quello ha minacciato di chiamare i carabinieri se non la smetteva. Per tutta risposta i quattro (compresa la donna) sono scappati via con un paio di pantaloni, inseguiti dal 48enne che non aveva alcuna intenzione di darla vinta agli "intrusi".

Ma il peggio doveva ancora venire. A un certo punto, infatti, un componente del gruppetto si è fermato e ha atteso l'arrivo del titolare del banchetto. Dopodiché l'aggressione. Sono volate botte da orbi, costringendo il malcapitato a ricorrere al pronto soccorso, da dove alle 17.30 non era ancora stato dimesso a causa di un trauma cranico. I fuggitivi hanno quindi capito che sarebbe stato meglio togliere il disturbo, facendo perdere le proprie tracce a piedi. Sul caso stanno indagando gli agenti della polizia municipale, alla ricerca di indizi utili per dare un volto e un nome ai delinquenti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gli rubano vestiti dal banco del mercato, viene picchiato in piazza

VeneziaToday è in caricamento