menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Area di crisi complessa, istituito il gruppo di controllo per il progetto di riqualificazione

La notizia arriva dal presidente della Regione Veneto, Luca Zaia. All'interno del gruppo ci saranno anche esponenti del Ministero dello Sviluppo Economico e del Lavoro

Area di crisi industriale complessa di Venezia - Porto Marghera. È stato pubblicato venerdì nel sito ufficiale del Ministero dello Sviluppo Economico il decreto con cui è stato costituito il Gruppo di coordinamento e controllo che avrà il compito di definire e attuare il progetto di riconversione e riqualificazione industriale della zona (PRRI). 

A darne notizia è il presidente della Regione Luca Zaia, sottolineando che questo ulteriore passo, che segue il riconoscimento come area di crisi industriale complessa per l’intero territorio del comune di Venezia, è particolarmente importante perché nel gruppo istituzionale risultano compresi, insieme alle istituzioni locali (Regione, Città Metropolitana e Comune di Venezia) e all’Autorità Portuale di Venezia, anche i rappresentanti della Presidenza del Consiglio dei Ministri, del Ministero dello Sviluppo Economico, del Ministero del lavoro e delle politiche sociali, del Ministero dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare e del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti.

"Non era un dato scontato che la presenza fosse così larga - aggiunge il presidente - e questo è sicuramente una buona premessa perché il piano che verrà definito possa essere il più possibile esaustivo rispetto a tutte le complesse problematiche che dovranno essere affrontate per il rilancio del territorio veneziano sulla base del dossier presentato dalla Regione e che riguardano gli ambiti delle infrastrutture, dell'ambiente e dello sviluppo economico e la strumentazione attivabile per sostenere la ripresa industriale e le misure di politica attiva destinate ai lavoratori".

Il passaggio successivo sarà quello di coordinarsi con il Ministero dello Sviluppo Economico, istituzioni locali e parti sociali del Veneto, "per avere chiaro qual è il percorso che si andrà a fare nei prossimi mesi per pianificare un intervento sistemico in grado di favorire processi di riqualificazione e riconversione produttiva, che dovrà essere validato dal Gruppo di coordinamento appena istituito. Al termine di questo percorso si arriverà alla sottoscrizione di un accordo di programma in cui ciascuno dei soggetti firmatari si impegnerà a partecipare, anche in termini finanziari, al nuovo processo di reindustrializzazione per il superamento della crisi".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento