menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Dolore e commozione per la morte di Luca Ugolini a Venezia: "E' stato un malore"

E' stata eseguita l'ispezione sul corpo dell'architetto 45enne delle Zitelle. Intanto in città e nelle Marche, di dove era originario, è profondo il cordoglio per la tragedia di giovedì

Non scema la commozione a Venezia di quanti conoscevano Luca Ugolini, l'architetto 45enne residente alle Zitelle che nella tarda serata di giovedì è deceduto al pontile di San Basilio mentre stava tornando a casa dopo una partita di basket con gli amici. Aveva dichiarato ai compegni di squadra di non sentirsi beme e per questo aveva deciso di andarsene prima del previsto. A un certo punto, però, mentre si trovava sul pontile, è collassato sbattendo la testa sulla bitta, procurandosi una profonda ferita alla testa. L'ispezione cadaverica disposta dal pubblico ministero non ha evidenziato segni che possano ricondurre alla presenza di altre persone al momento della tragedia o ad altre cause. Alla base del decesso, dunque, ci sarebbe stato un malore che avrebbe colpito Luca Ugolini, a Venezia dall'età di 19 anni, prima dell'impatto contro la bitta del pontile. A Venezia sono giunti anche i parenti della vittima, per l'organizzazione delle esequie. Il nulla osta per i funerali dovrebbe arrivare in tempi brevi.

L'allarme è stato lanciato da una guardia giurata, la cui attenzione è stata attirata dal rumore del tonfo del 45enne. Subito dopo sul posto sono intervenuti i carabinieri del nucleo natanti e i sanitari del 118. I loro soccorsi, però, si sono rivelati inutili. La morte di Luca Ugolini ha destato profondo cordoglio in città: la vittima lavorava in uno studio del Lido e amava visceralmente la sua città. Prendendo sempre nette posizioni in difesa della sua storia e della sua laguna.

La notizia in poche ore ha raggiunto anche le Marche: Ugolini era nato a Macerata e a Civitanova Marche aveva trascorso la sua giovinezza. I suoi genitori sono piuttosto conosciuti nella città marchigiana, dove gli amici ora si stringono attorno ai parenti più stretti della vittima. Compreso il fratello, che abita in Puglia. Luca viene ricordato come una persona sempre con il sorriso sulle labbra, amante dell'arte e della fotografica. Oltre che del teatro, passione (oltre a quella del basket) che aveva praticato in gioventù.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Estate 2021, Ryanair annuncia 65 nuove rotte dal Veneto

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Sciopero Actv, i lavoratori bloccano il ponte della Libertà

  • Cronaca

    È ufficiale il Veneto in zona gialla dal 26 aprile

  • Attualità

    Da lunedì riaprono i musei civici di Venezia

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento