Giardini Papadopoli, in vendita la casa del custode. "Verde" in concessione per 10 anni

A seguito della prima proposta d'acquisto ricevuta dalla società proprietaria dell'Hotel Papadopoli, il Comune ha deciso di mettere in vendita l'appartamento, incendiato 10 anni fa

Casa del custode dei Giardini Papadopoli in vendita. La proposta d'acquisto dell'edificio era arrivata già in tempi non sospetti al Comune di Venezia, un'offerta formale da 507mila euro da parte della società La Porta di Venezia s.r.l., proprietaria dell'Hotel Papadopoli, intenzionata ad ampliare la propria struttura ricettiva, sfruttando l'esterno di pertinenza come parterre del ristorante e giardino dell'albergo.

Il consiglio comunale, lo scorso 29 luglio, ha approvato la delibera per la vendita dell'immobile, ad una cifra non inferiore a quella pervenuta in prima sede, alla quale si aggiunge la concessione decennale del Giardino Papadopoli ad uso esclusivo, per la realizzazione di non più di dodici eventi l'anno della durata di non più di 4 giorni ciascuno. Ma l'acquirente della casa sarà scelto attraverso un procedimento ad evidenza pubblica, nel rispetto dei principi di imparzialità, pubblicità e trasparenza, che metterà in competizione "La Porta di Venezia" con gli eventuali concorrenti interessati. Il 25 agosto alle 15, a Ca' Farsetti, sarà quindi definita la cessione dell'immobile, con la concessione e la relativa manutenzione dello spazio verde circostante.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Chi si aggiudicherà l'edificio dovrà farsi carico, in primis, della bonifica della zona, con la rimozione di eventuali rifiuti presenti in loco, occupandosi poi, dove necessario, della normalizzazione tecnica, impiantistica e ambientale dell'immobile, senza possibilità di sollevare eccezioni o riserve. A causa di un incendio sviluppatosi una decina d'anni fa, l'appartamento versa in condizioni manutentive precarie. La pittura interna è completamente scrostata ed i serramenti risultano vecchi e danneggiati. La parte impiantistica dell'alloggio, sia quella elettrica che quella termica risultano non a norma.
Pertanto l'appartamento necessita di un intervento di restauro completo. I magazzini, posti al piano terra, non sono stati coinvolti dall'incendio, ma necessitano al tempo stesso di interventi di ristrutturazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gli aggiornamenti sul contagio in Veneto e in provincia la sera dell'1 aprile

  • I contagi e i pazienti coronavirus aggiornati a domenica sera

  • I dati aggiornati sui casi di coronavirus in provincia e nel Veneto

  • Ricoveri e decessi: gli aggiornamenti del 31 marzo sera

  • Pazienti ricoverati e tamponi positivi al coronavirus domenica

  • Ricoveri e decessi, gli aggiornamenti di oggi

Torna su
VeneziaToday è in caricamento