menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Casette a Cona, M5S e FdI contrari: "Così diventa struttura definitiva, inaccettabile"

Benedetti e Berlato tuonano contro la decisione di installare moduli abitativi stabili nel centro di accoglienza: "Assurdo, questa idea di accoglienza non funziona"

Lavori in partenza, nel centro di accoglienza di Conetta arrivano i moduli abitativi fissi. La cosa non piace a Silvia Benedetti (deputata M5S) né a Sergio Berlato (coordinatore regionale Fratelli d'Italia), che attaccano i piani del governo. "Questa idea di accoglienza è inaccettabile e pericolosa, e Cona ne è per l'ennesima volta un esempio - tuona la deputata padovana - I lavori che stanno partendo per adeguare gli impianti e installare dei nuovi moduli abitativi fissi sono la conferma che questo centro, nato per ospitare poche decine di persone, diventerà un ghetto permanente con migliaia di migranti". 

"Chi assicura che tali opere non serviranno per ampliare ancora la capienza dell'ex base?" continua Benedetti. "Una situazione del genere è già di per sé insostenibile, sia per le condizioni di vita in cui son costrette a restare le persone ospitate, sia per il modello d'accoglienza che invece di favorire l'integrazione di queste non può far altro che isolarle. Inoltre le ispezioni dell'Ulss e quella della commissione parlamentare hanno indicato il grave problema legato al sovraffollamento del centro, che però evidentemente non viene  preso in considerazione da governo e ministro".

"Tra luglio e novembre del 2015 - scrive invece Berlato, consigliere regionale di FdI - nelle due ex caserme di San Siro e Conetta tra il padovano e il veneziano sono stati concentrati oltre duemila presunti profughi e da quel momento una situazione che doveva essere straordinaria è diventata la normalità. La situazione di insostenibilità ha raggiunto livelli di tensione particolarmente alti da novembre scorso e soprattutto dopo l’episodio della morte della giovane ivoriana avvenuta ad inizio anno. Di fronte a tutto questo viene spontaneo chiedersi cosa stia facendo il governo. Fratelli d’Italia – Alleanza Nazionale a più riprese, sia in ambito regionale che a livello nazionale, ha indicato quale linea dovrebbe essere adottata: chiusura dei centri di accoglienza, rimpatrio sistematico di tutti quelli che non hanno i requisiti di rifugiato politico, stop agli sbarchi e all’immigrazione illegale".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Estate 2021, Ryanair annuncia 65 nuove rotte dal Veneto

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento