rotate-mobile
Cronaca Cona

Trova il portafogli e lo consegna ai vigili urbani: migrante di Cona protagonista del bel gesto

Il profugo africano vive tra le pareti di un'ex scuola e aiuta il Comune: un episodio che riporta Conetta alla "normalità", in mezzo allo scompiglio di questi giorni

Un piccolo gesto che tuttavia significa molto, una risposta diretta ai generalisti, a chi punta il dito sul gruppo invece di considerare il singolo e le sue azioni.

Il fatto avviene a Cona, un profugo africano – lo riporta La Nuova di Venezia – trova un portafogli contenente sessanta euro, dimenticato nel furgone che l’extracomunitario guida regolarmente per portare gli studenti disabili a scuola.

L’uomo, trovato il portafogli, si è premurato subito di consegnarlo ai vigili urbani: quanto accaduto non dovrebbe destare scalpore, trattasi infatti di norma per la civile convivenza, ma risalta positivamente in un periodo di paura e contrasto tra persone di origine differente. L’africano fa parte di un micro-gruppo di cinque profughi, tutti residenti, almeno per il momento, in un’ex scuola di Monsole, che a Cona si prestano a lavori socialmente utili, in molti casi anche a titolo gratuito.

Uno di essi lavora alla sistemazione dell’archivio comunale, un altro suona nel gruppo della Parrocchia: una forma di integrazione fatta di piccoli passi, ma che lascia ben sperare per il futuro.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trova il portafogli e lo consegna ai vigili urbani: migrante di Cona protagonista del bel gesto

VeneziaToday è in caricamento