menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto Beppe Caccia - Twitter

Foto Beppe Caccia - Twitter

"L'hub di Cona va chiuso", parlamentari e attivisti occupano il centro di accoglienza

Azione dimostrativa di politici e semplici cittadini nel primo pomeriggio di sabato. Presenti rappresentanti di Sinistra Italiana. Una manifestazione dei sindaci indetta per domenica mattina

Attivisti e parlamentari di Sinistra Italiana hanno dato vita nel primo pomeriggio di sabato ad un blitz al centro di accoglienza nella frazione Conetta di Cona. L'iniziativa era stata annunciata nei giorni scorsi in concomitanza con altre manifestazioni in cui si invoca accoglienza degna per i profughi, ma in particolare a cavallo tra le province di Venezia e Padova la richiesta è di "chiudere gli hub di Conetta e Bagnoli". Ecco perché i manifestanti radunatisi nella ex base missilistica hanno deiciso di incatenarsi ai cancelli di ingresso pretendendo di attivare una trattativa per trasformare il centro in un hub di accoglienza temporanea.

Richiesta che, a quanto comunicato da Sinistra Italiana, è stata accolta con l'ottenimento di un tavolo con il ministero dell'Interno. "Quella a cui stiamo assistendo - si legge nel comunicato diffuso in riferimento alle iniziative del 18 e 19 marzo - è una corsa a chi mette in campo le misure più restrittive e repressive nei confronti dei migranti che a causa di guerre, fame e carestie tentano di attraversare i confini della Comunità Europea".

La protesta si concentra contro il cosiddetto decreto Minniti, che, "ripropone quell’odioso reato di clandestinità che ti condanna per il semplice fatto di esistere". "Vogliamo batterci - scrivono gli attivisti - per il rispetto del diritto ad un’accoglienza degna, fatta di piccoli numeri, distribuita nel territorio, fatta di percorsi di buone pratiche inclusive. Un'accoglienza degna non può prescindere dalla chiusura di strutture disumane quali gli hub dove vengono ammassati centinaia di migranti senza dare loro possibilità di inclusione".

Nel frattempo anche i sindaci di Cona, Bagnoli e Agna hanno indetto una manifestazione pubblica per chiedere la chiusura degli hub. L'appuntamento è alle 10.30 di domenica 19 marzo in piazza davanti al municipio di Bagnoli di Sopra.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Assegno unico figli 250 euro al mese: come ottenerlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento