"Dignità per tutti", migranti e Usb di nuovo in marcia contro il centro di accoglienza di Cona

Una iniziativa "per la dignità" organizzata sabato 13 gennaio: corteo dalla ex base militare a Rottanova, frazione di Cavarzere. Bandiere e striscioni: "Documenti per tutti"

Facebook - Usb

Una nuova marcia dei migranti è andata in scena a partire dalle 10 di sabato dal centro di accoglienza di Cona. L'iniziativa, indetta dai rappresentanti del sindacato Usb, ha vuole riaccendere i riflettori su una situazione che resta delicata. "Da troppo tempo - spiegano gli organizzatori - un migliaio di migranti vengono lasciati stipati in un centro d'accoglienza straordinaria in condizioni invivibili e inaccettabili. Sovraffollamento, mancanza di norme igeniche, emarginazione, cibo avariato sono solo alcune della cose che sono costretti a sopportare".

"Permesso di soggiorno a tutti"

Per questo alcuni di loro si sono radunati in mattinata e, dopo un'assemblea nella piazza del paese, hanno camminato in direzione di Rottanova, frazione di Cavarzere. "Manifestiamo per dire basta a Cona, che va chiusa insieme a tutte le altre discariche umane del Veneto - è stato detto - Chiediamo diritti,  dignità e il rilascio del permesso di soggiorno a tutti i richiedenti asilo". Con l'occasione un ricordo è stato dedicato a Sandrine Bakayoko e Salif Traorè, due degli ospiti di Conetta morti nei mesi scorsi in diversi contesti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ugl-Fsp: "Manifestazione fuori luogo"

Contrario alle motivazioni dei manifestanti Mauro Armelao, segretario regionale Ugl-Fsp polizia di Stato, secondo cui l'iniziativa "è stata un flop". "Affermare che sia giusto dare diritti e permesso di soggiorno a tutti è fuorviante e fuori luogo - commenta - Sui diritti possiamo discuterne, ma dire permesso di soggiorno per tutti è quantomeno azzardato. Il permesso di soggiorno va dato a chi ne ha realmente diritto, e per questo ci sono le apposite commissioni. Invece di organizzare proteste, insegnino a rispettare le divise"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Zaia: «Vicenda di Jesolo inconcepibile, certe aggregazioni sono un danno sanitario»

  • Noale in lutto, è morto a 29 anni il consigliere comunale Damiano Caravello

  • Noto albergatore di Jesolo muore in un incidente stradale

  • Rapina una 15enne, la minaccia con delle forbici e la molesta sessualmente: denunciato

  • 17enne insegue i rapinatori e li fa arrestare

  • Chiusura del raccordo da Venezia verso la tangenziale di Mestre

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento