rotate-mobile
Cronaca Cavarzere

Completate le operazioni di spegnimento della Bottecchia

L'incendio era scoppiato domenica e ha devastato lo stabilimento a Cavarzere. Vigili del fuoco al lavoro per diversi giorni

Si sono concluse oggi, 30 settembre, le operazioni di spegnimento dell'incendio che era divampato domenica scorsa alla Bottecchia di Cavarzere. I vigili del fuoco hanno messo in campo un pocket lift, un carrello sollevatore cingolato radiocomandato che ha permesso agli specialisti Usar (urban search and rescue) di rimuovere gli ultimi elementi pericolanti all'interno del capannone. In tal modo è stato possibile spegnere i focolai residui. Ora, completate tutte le attività, si sta procedendo al sequestro dell'area da parte dei carabinieri e del Niat, il nucleo investigativo dei vigili del fuoco, per poter svolgere le indagini del caso.

Sull'origine dell'incendio, comunque, si era già espresso l'amministratore delegato di Fantic Motors, Mariano Roman: «Non possiamo ancora conoscere le cause ma non abbiamo dubbi sul fatto che l'evento abbia una radice accidentale», aveva dichiarato il dirigente dell'azienda che pochi mesi fa ha acquistato integralmente la storica azienda di biciclette. Secondo quanto comunicato da Roman, nella struttura, nel fine settimana, non ci sarebbero stati impianti sotto tensione, e se l'evento si fosse verificato in un giorno feriale, senza dubbio sarebbe stato rapidamente contenuto dal personale presente. Secondo il top manager «la produzione non potrà riprendere prima di tre mesi», in particolare per la distruzione di componenti speciali importati dall'Asia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Completate le operazioni di spegnimento della Bottecchia

VeneziaToday è in caricamento