rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
Cronaca

Stangata da un milione di euro su Trenitalia: "Giustizia negli appalti"

Il tribunale di Venezia ha condannato le Ferrovie dello Stato al pagamento del Tfr di 101 lavoratori della ditta Mazzoni, che a febbraio 2010 era fallita dopo aver perso l'incarico delle pulizie

Stangata da oltre un milione di euro per Trenitalia, condannata dal Tribunale di Venezia a pagare 101 lavoratori dell'azienda Mazzoni, che fino a febbraio 2010 deteneva l'appalto per le pulizie nei vagoni. Da quel momento in poi le Ferrovie dello Stato ha deciso di non avvalersi più dei servizi della ditta, che va in fallimento e viene commissariata. I suoi 101 dipendenti di conseguenza rimangono senza Tfr e senza tredicesima e quattordicesima. In questa situazione, Trenitalia ha proposto di pagare solo le voci salariali arrestrate, lasciando che il Tfr fosse erogato dall'Inps.


Ora il giudice ha dato ragione ai lavoratori, anche se l'Inps si era dichiarata disponibile al pagamento. Secondo la Filt Cgil la sentenza "fa giustizia della situazione creata da Trenitalia nei confronti dei lavoratori degli appalti ferroviari. Le Ferrovie dello Stato propongono sistematicamente gare al massimo ribasso, le imprese subiscono difficoltà economiche, e in questo caso fallimenti, e poi pretendono che l’Inps paghi eludendo le responsabilità del committente".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stangata da un milione di euro su Trenitalia: "Giustizia negli appalti"

VeneziaToday è in caricamento