Condannato a 2 anni di carcere, si nascondeva in casa

L'uomo, un 35enne originario della provincia di Vicenza ma domiciliato a Ceggia, era stato condannato per due episodi distinti. Su di lui pendeva un ordine di carcerazione

Si trovava all'interno della propria abitazione, ma non rispondeva ad estranei o alle forze dell'ordine. Ieri pomeriggio, i carabinieri di San Donà di Piave hanno rintracciato a Ceggia il 35enne A.A., originario del Vicentino ma da tempo domiciliato nel Sandonatese, sul quale pendeva un ordine di cattura per cumulo di pene. L'uomo era stato condannato a  2 anni e 3 mesi di reclusione, ma da tempo si era dato alla macchia, pur rimanendo a casa propria.

Condannato a 2 anni, si nasconde in casa

Una volta rintracciato, i militari dell'Arma si sono presentati al portone di casa. All'interno le luci erano accese e le chiavi inserite nella serratura. Nonostante tutto, l'uomo non rispondeva, cercando di fatto di sottrarsi al controllo. A quel punto è stato richiesto l'intervento dei vigili del fuoco, che hanno messo fine alla messinscena, aprendo la porta. Il 35enne, che non avrebbe opposto alcuna resistenza, è stato poi condotto dai carabinieri in caserma per la notifica del provvedimento e successivamente nel carcere di Santa Maria Maggiore a Venezia.

Gli episodi

Le condanne rislagono a due episodi distinti, commessi nel 2014 e nel 2019. Nel primo caso, l'uomo si era reso responsabile dei reati di truffa, falso e sostituzione di persona, nel secondo, invece, i carabinieri l'avevano sorpreso con una maschera calata sul volto a prelevare in modo fraudolento del denaro da uno sportello bancomat di Monastier (Treviso); con sé aveva anche un grosso coltello.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Apre il nuovo supermercato Aldi di Mestre

  • Epilessia: anche nel distretto di Mirano-Dolo c’è una risposta a questa malattia neurologica

  • Auto esce di strada e finisce contro un platano, morta una 38enne

  • La due volte premio Oscar Emma Thompson da oggi è residente a Venezia

  • Controlli a tappeto nel Veneziano, quattro arresti

  • Fermato con la cocaina, in casa un arsenale di armi e esplosivo al plastico

Torna su
VeneziaToday è in caricamento