rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Cronaca

Bruciò il tricolore durante la festa della Liga Veneta a Venezia: ai domiciliari

Nei guai un 65enne di Chiesina Uzzanese, in provincia di Pistoia, già noto alle forze dell’ordine. L'ordinanza cautelare è stata disposta dalla magistratura di Venezia

Dovrà trascorrere due mesi in detenzione domiciliare per vilipendio della bandiera italiana, avendo, questa l’accusa come spiega una nota dei carabinieri, parzialmente bruciato con un accendino il tricolore nel corso della Festa nazionale dei popoli italiani, organizzata dalla Liga Veneta nell’ottobre 2012 a Venezia. All’uomo, un 65enne di Chiesina Uzzanese, in provincia di Pistoia, già noto alle forze dell’ordine, i carabinieri hanno notificato l’ordine di esecuzione della condanna, disposto dalla magistratura di Venezia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bruciò il tricolore durante la festa della Liga Veneta a Venezia: ai domiciliari

VeneziaToday è in caricamento