menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

A Venezia il turismo dall'estero vale sempre più: 2,7 miliardi nel 2014

Bene tutto il Veneto, dove la spesa dei viaggiatori stranieri è cresciuta dell’1,3%. Dati emersi dalla conferenza Ciset e Ca' Foscari di giovedì

Più di 34,2 miliardi di euro spesi dai turisti internazionali in Italia, tra gennaio e dicembre 2014, a fronte dei 33 del 2013. In aumento anche i consumi dei turisti italiani all’estero: 21,7 miliardi nel 2014, contro i 20,3 dell’anno precedente. E' il quadro emerso dalla XV conferenza "L’Italia e il turismo internazionale. Risultati e tendenze per incoming e outgoing nel 2014", organizzata da CISET, università Ca' Foscari di Venezia in collaborazione con la Banca d’Italia e svolta a Venezia giovedì.

Tra le province con le migliori variazioni in quanto a introiti provenienti da viaggiatori stranieri c'è Venezia, dove in tutto sono stati spesi 2,7 miliardi di euro (+0,9% rispetto al 2013). In Veneto la spesa dei viaggiatori stranieri è cresciuta dell’1,3%: guardando ai paesi di origine, hanno contribuito alla crescita delle entrate in Veneto soprattutto i paesi extra EU diversi dal Regno Unito e degli Stati Uniti, e, in misura più limitata, la Germania. I viaggiatori che hanno pernottato in Veneto in strutture extra-alberghiere hanno maggiormente contribuito alla crescita della spesa turistica complessiva rispetto a quelli pernottanti negli alberghi. Tale andamento è probabilmente legato all’evoluzione della durata del soggiorno: negli alberghi le notti trascorse dai turisti stranieri sono risultate invariate, mentre nelle strutture extra-alberghiere sono aumentate del 4,0%.

Le entrate per turismo internazionale confermano dunque il loro ruolo di traino del settore e dell’intera economia nazionale: focalizzando l’attenzione sull’economia turistica regionale, la ricchezza generata dal turismo rimane polarizzata nelle prime 5 regioni turistiche (Lazio, Lombardia, Veneto, Toscana ed Emilia Romagna) - che concentrano il 67,3% della spesa dei turisti internazionali.

Per i turisti provenienti dai mercati emergenti, come Brasile e Cina, sono Lazio e Veneto le regioni preferite, insieme alla Toscana. Ma è sempre il Lazio che guadagna in proporzione di più dalla loro presenza: il 49% e il 33%, rispettivamente, della spesa complessiva dei turisti brasiliani e cinesi è concentrata nella regione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento