menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Degrado e sicurezza nelle città, Confesercenti attacca: "C'è una percezione di impunità"

L'associazione di categoria interviene in riferimento alle due rapine avvenute di recente a Venezia: "Chiediamo al sindaco di intervenire con fermezza e tempestività"

I recenti episodi di rapina avvenuti in due gioiellerie del centro storico di Venezia (l'ultima nello scorso weekend alla Bastianello Arte in campo San Salvador) sono l'occasione per una riflessione di Confesercenti Venezia, che esprime "la propria preoccupazione per la nuova situazione di pericolo che si sta delineando in città". "Quello che è accaduto venerdì scorso alla famiglia Bastianello - scrive in una nota Cristina Giussani, vicepresidente Confesercenti Venezia ed imprenditrice in centro storico - mi ha davvero scosso perchè è il secondo grave tentativo di rapina che avviene a Venezia in poco tempo, in zone di forte passaggio e in orario pre-serale".

Secondo Giussani "mai come in questo periodo Venezia si trova ad essere sotto i riflettori internazionali per episodi legati non solo alla mancanza di decoro e di maleducazione di una parte di turisti, ma anche per episodi di criminalità che non possono non far crescere un sentimento di mancanza di sicurezza negli operatori economici e nei cittadini".

A questo va aggiunta anche "la crescita esponenziale del fenomeno dell'accattonaggio: se si attraversa la città, come faccio quotidianamente per recarmi al lavoro, ogni ponte o angolo di calle diventa un posteggio per mendicanti. Riteniamo a questo punto che una generale percezione di impunità sia alla base di questi evidenti fenomeni e chiediamo pertanto all'amministrazione, che ha fatto della sicurezza il proprio tratto distintivo in campagna elettorale, di procedere con fermezza e tempestività in questa direzione".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Assegno unico figli 250 euro al mese: come ottenerlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento