Cronaca

Nuovo palasport e bonifiche: si scaldano i motori per il Consiglio comunale sui Pili

Lunedì in Municipio a Mestre il parlamentino locale si riunirà in sessione straordinaria. Il sindaco ha affidato tutto a un blind trust, le opposizioni gridano al conflitto d'interessi

Se ne riparlerà il 5 gennaio, davanti a tutti. Discussione pubblica doveva essere e discussione pubblica sarà lunedì prossimo nel Municipio di Mestre in merito allo sviluppo dell'area dei "Pili", vicino al ponte della Libertà, dove l'intenzione della società "Porta di Venezia" è di costruire un palasport all'altezza delle ambizioni della Reyer Venezia. La due società ora sono di proprietà del "blind trust" costituito dal sindaco Luigi Brugnaro per separare la sua carriera da imprenditore (in stand by) da quella di sindaco di Venezia. 

Le opposizioni 

L'operazione, però, non ha certo lasciato indifferenti le opposizioni e i sindacati, oltre che l'associazionismo cittadino, che hanno gridato al possibile conflitto d'interessi. C'è chi sottolinea che quella sarebbe area a vocazione industriale e per questo motivo un palazzetto dello sport lì non ci potrebbe essere e chi, invece, punta il dito contro la rivalutazione delle aree, su cui il sindaco Brugnaro, al tempo della campagna elettorale, aveva dichiarato che non ci avrebbe fatto nulla: "Il trust è cieco, ma Brugnaro ci vede benissimo", è stato lo slogan più gettonato nelle ultime settimane. 

Il sindaco 

Da parte sua il titolare di Ca' Farsetti ha dichiarato di non avere alcun controllo delle società del Gruppo Umana e che c'è legittimamente un privato che sta tentando di perorare i propri interessi. Anzi, ha sottolineato che la sua carriera da sindaco avrebbe di fatto bloccato tutto per 2 anni e mezzo, con il rischio che la Reyer possa essere costretta a disputare le prossime stagioni a Treviso o a Trieste. Serve un progetto definito nei prossimi mesi da presentare alla Federazione Italiana Pallacanestro ed è quello che il Gruppo Umana sta cercando di mettere a punto prendendo contatti con papabili investitori e progettisti. 

Consiglio iniziato da tempo

Tutto questo sarà ribadito nel corso del Consiglio comunale straordinario che ha come unico punto all'ordine del giorno la discussione sullo "Sviluppo dell'area dei Pili e della zona industriale di Porto Marghera, tra situazioni di inquinamento e ipotesi di piani di disinquinamento". Sul piatto c'è infatti anche il tema di chi dovrà pagare le bonifiche dei terreni, fortemente inquinati. La sessione del parlamentino locale inizia formalmente alle 15.30 ma di fatto, tra dichiarazioni e controrisposte, è già scattata da tempo. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuovo palasport e bonifiche: si scaldano i motori per il Consiglio comunale sui Pili

VeneziaToday è in caricamento